29 settembre 2020

pubblicato da: PetPassion Redazione

Ecco i metodi e le informazioni per addestrare un cane

Addestrare un cane richiede impegno e dedizione. Fin da cucciolo, infatti, il cane dovrà essere educato a rispettare regole e spazi.

I nostri amici a quattro zampe sono fedeli compagni di vita e di avventure. Per far sì che la convivenza si svolga sempre in maniera serena, però, è importante sapere gestire il loro comportamento e educarli.

L’addestramento di un canedeve cominciare fin da quando l’animale è cucciolo in modo che si abitui gradualmente ai comandi. L’addestramento dovrà seguire diversi passaggi che andranno dalla socializzazione con i suoi simili fino alla convivenza con altri esseri umani. Si dovrà, inoltre, agevolare e sostenere l’aspetto emotivo dell’animale, evitando che prevalgano stati mentali negativi, come la paura, e siano, invece, favorite forme positive di autonomia e autocontrollo.

Per educare un cane cucciolo è necessario iniziare con sessioni brevi, individuare il momento opportuno, evitare le distrazioni, incentivare i comportamenti positivi e scegliere ambienti tranquilli per evitare che l’animale perda la concentrazione.

Quando ci si trova, invece, a educare un cane adulto bisognerà capire se comprende già i comandi principali e poi istaurare una routine nuova che si adatti alle esigenze del proprietario e che possa aiutare a superare eventuali problemi o vizi comportamentali.

Me vediamo meglio quali sono i comandi da insegnare a un cane.

 

Come addestrare un cane

Tra i primi insegnamenti da impartire al cane c’è la conoscenza dell’ambiente nel quale dovrà vivere. È importante far capire all’animale quali sono le zone della casa dove è ammesso e quelle in cui non dovrà entrare. Dovranno essere chiari anche i luoghi in cui il cane deve mangiare, dormire e fare i bisogni. Per cui si dovrà organizzare lo spazio per le ciotole di pappa e acqua, la cuccia e l’area dedicata, appunto, ai bisogni.

Sarà importante anche creare una zona giochi per il divertimento e la sviluppo del pet, ma sarà altrettanto fondamentale insegnare al cane a riordinare i giocattoli. Come addestrare il cane?

  • Poggia il giocattolo sul pavimento e allontanati.
  • Chiedi al cane di riportarti l’oggetto.
  • Siediti accanto alla cesta dei giochi e chiamalo.
  • Quando si avvicina, fagli lasciare la presa sul giocattolo.
  • Raccogli il giocattolo e mettilo nella cesta facendoti vedere.
  • Dagli uno snack premio.

Ripeti l’esercizio di addestramento fino a quando il cane non porta il giocattolo nella cesta e lo mette dentro da solo.

 

E se il cane sale sul divano?

La prima cosa da fare è decidere se il cane non debba mai salire o se possa farlo. Nel caso in cui si propenda per la prima opzione, ma saltuariamente si verifichi questo comportamento il trucco è quello di occupare lo spazio del divano con qualcosa di sgradito al cane.

 

Metodi addestramento

Ma qual è il metodo di addestramento più efficace? Ogni esemplare è diverso e il parere del veterinario o di un educatore cinofilo può aiutare per capire come addestrare un cane.

 

Le tecniche di addestramento cinofilo più utilizzate prevedono un rinforzo positivo o negativo. Il rinforzo positivo prevede che per aumentare la frequenza di comportamento positivo si dia al cucciolo un premio nel momento in cui obbedisce a un comando. Invece, il rinforzo negativo è quando si priva il cane di qualcosa.

Il rinforzo positivo è quello prediletto per favorire un apprendimento sano ed efficace. Il cucciolo, infatti, avrà l’occasione di apprendere in maniera stimolante, ricordando il momento dedicato all’educazione come divertente. È importante, però, per eseguire correttamente questa tecnica che il cane riceva una ricompensa subito dopo aver compiuto correttamente l’ordine.

Ci sono numerose tipologie di premi per addestrare i cani: si possono fare loro coccole, gratificarli con giochi o dare piccoli snack e biscotti. In quest’ultimo caso è possibile utilizzare bocconcini, snack e biscotti per cani confezionati, in formato monoporzione, ma ci sono alcuni alimenti che è bene evitare fra cui rientrano i prodotti usati per l’alimentazione umana, che possono essere pericolosi o dannosi per la salute del proprio amico a quattro zampe.

 

Comandi da insegnare al cane

Ecco, infine, alcune comandi base per l’addestramento del tuo cane:

 

L’educazione di un cane richiede impegno, pazienza e dedizione. Commisurando i comandi all’età e alle inclinazioni del pet si riusciranno ad avere i risultati attesi. Questo lavoro, inoltre, permetterà anche una maggiore conoscenza e l’istaurazione di rapporto più profondo tra proprietario e cane.