2 luglio 2020

pubblicato da: PetPassion Redazione

Cane e gatto in estate: alimentazione, viaggi e vacanze

In estate bisogna prendersi ancora maggiore cura di cane e gatto che potrebbero essere soggetti a problemi di disidratazione e colpi di calore.

Con l’arrivo dell’estate si comincia a pensare alle vacanze, ad andare al mare o in montagna, alle scorpacciate di gelato e al relax. Ma non per tutti questo periodo è facile da affrontare: sole e caldo possono creare disturbi, fastidi e problemi di varia natura che possono colpire tanto gli umani quanto gli animali.

Cane e gatto in estate, infatti, devono essere tenuti sotto controllo per assicurarsi che stiano bene e non risentano dei cambiamenti che la stagione estiva porta con sé. Sono diversi gli aspetti a qui si dovrà prestare attenzione, tra i quali alimentazione e idratazione occupano le prime posizioni.

Inoltre, se si decide di intraprendere un viaggio bisognerà considerare anche dove e a chi affidare cane e gatto per l’estate o se portarli sono noi in vacanza. Quali sono gli accorgimenti da prendere in questo caso?

Ecco alcuni consigli utili!

 

Alimentazione di cane e gatto in estate

Cane e gatto in estate tendono a mangiare meno, ma digiuni troppo prolungati potrebbero causare dei problemi. Pertanto, i proprietari hanno il compito di aiutare i pet a nutrirsi scegliendo per loro un’alimentazione che possa invogliarli a mangiare.

Per il gatto che in estate mangia poco si può scegliere di lasciare a sua disposizione le crocchette durante il giorno, dato che non subiscono processi di deterioramento, e di somministrare la sera delle scatolette di cibo umido. Questa tipologia di alimento contiene una maggiore quantità di liquidi e permette al gatto anche di idratarsi, ma bisogna assicurarsi che lo mangi subito altrimenti sarà necessario conservalo in frigorifero.

Allo stesso modo anche nei cani si verificherà un cambiamento: diminuisce l’appetito e aumenta la necessità di liquidi. Prima di modificare l’alimentazione del cane in estate sarà utile chiedere consiglio al proprio medico veterinario che saprà indicare la tipologia di cibo più adatta e la divisione delle razioni giornaliere che più si confà all’animale. Una cosa che però non dovrà mai mancare è l’acqua: deve essere fresca e pulita e sempre a disposizione, in modo da prevenire la disidratazione dell’animale.

 

Colpo di calore: perché si verifica e cosa fare?

Quando è molto caldo è possibile che cani e gatti rischino di stare male perché la temperatura corporea si alza in modo eccessivo e loro non sono in grado di espellere il calore acculato. In questi casi, si parla di colpo di calore.

Per proteggere il gatto da un colpo di calore bisogna evitare che il micio resti in un luogo chiuso senza aria, come la macchina o in trasportino, o se resta in giardino che abbia una zona d’ombra dove ripararsi.

Nel caso in cui cane e gatto in estate manifestino il colpo di calore per aiutare gli animali a stare meglio si potranno utilizzare panni bagnati con acqua fredda o liquidi che evaporano facilmente in modo che l’evaporazione sottragga calore al corpo. Al contrario, non si dovrà utilizzare il ghiaccio, perché un raffreddamento troppo rapido potrebbe causare uno scompenso.

 

Come gestire gli animali in viaggio?

Se si decide di portare il cane in vacanza la prima cosa a cui si dovrà pensare è il viaggio. Se ci si sposta in auto bisogna ricordare che:

  • per un solo animale non è obbligatorio l’uso del trasportino, ma è necessario che il cane non costituisca un pericolo per il guidatore;
  • per due o più animali si devono utilizzare il trasportino, la rete o dei vani appositi che impediscano all’animale di ostacolare la guida.

 

Per far sì che il cane viva serenamente questo momento è importante portarlo fin da cucciolo in auto abituandolo all’ambiente con pazienza e gradualità. Inoltre, si potranno utilizzare anche giochi ed elementi a lui familiari in modo che non si agiti. Se il cane soffre il mal d’auto, infine, è consigliabile che sia a digiuno prima della partenza per evitare che lo stomaco troppo pieno scateni episodi di nausea.

Il gatto, invece, è un animale piuttosto abitudinario e non ama troppo cambiare ambienti. Tuttavia, è possibile organizzare un viaggio con il gatto cercando, però, di alleviare lo stress che questo potrebbe causargli rassicurandolo quanto più possibile. In alternativa, si potrà cercare un cat-sitter o una persona che se ne prenda cura in modo che il micio resti nel proprio ambiente.

 

Cane e gatto in vacanza

Alla partenza per le vacanze non bisogna dimenticare di preparare la valigia anche per cane e gatto con un kit di prodotti indispensabili. Il pet-kit dovrà contenere medicine e farmaci per il primo soccorso, come:

  • bende sterili:
  • guanti in lattice;
  • lozione per le orecchie;
  • pinzette per la rimozione di zecche;
  • pomate di vario tipo, come per esempio l’antistaminica, l’antisettica, l’antibiotica;
  • soluzioni disinfettanti.

 

Se si sceglie di andare in vacanza con il cane al mare si dovrà cercare una spiaggia pet-friendly che sia attrezzata per i bisogni degli amici a quattro zampe. In montagna, invece, potrebbe capitare che l’animale si allontani incuriosito dall’ambiente e dai rumori, per cui potrebbe essere una buona idea agganciare al collare un dispositivo GPS.

E per chi resta a casa? Se deciderai di stare con cane e gatto in estate in città ricordati di:

  • non farli uscire o portarli a spasso nelle ore più calde della giornata;
  • quando esci porta con te abbondante acqua per farli bere e rifrescarli;
  • crea in casa un ambiente fresco e ventilato, ma tieni i ventilatori a debita distanza dagli animali in modo che non possano arrivarvi.

 

In estate, infine, si registra sempre un aumento del numero di animali abbandonati. Ci sono molti modi per arginare il fenomeno dell’abbandono.

  • Se si avvista un cane o un gatto abbandonato in autostrada:
    • chiamare il 112 chiedendo della Polizia stradale
    • via Twitter mandando un tweet a @emergenza24 con l’hashtag #emergenza24
  • Se si avvista un cane o un gatto abbandonato in città:
    • chiamare il numero verde 800 253 608
    • chiamare il 113 chiedendo della Polizia Municipale
  • Si può contattare anche:
    • il Corpo Forestale dello Stato al 1515
    • i Vigili del fuoco al 115
    • il team antiabbandono animali al 334 1051030

 

 

Approfondimento: Friskies