20 giugno 2017

pubblicato da: Redazione PetPassion

Con l’arrivo dell’estate e l’innalzamento delle temperature, si ripropone l’eterna domanda: “cosa posso fare per rendere più semplice la vita dei miei amici cani e gatti?”. Gli esperti consigliano tutta una serie di misure e piccole precauzioni volte ad aiutare i padroni a rendere più tollerabile il caldo ai propri animali domestici, a cominciare da […]

Con l’arrivo dell’estate e l’innalzamento delle temperature, si ripropone l’eterna domanda: “cosa posso fare per rendere più semplice la vita dei miei amici cani e gatti?”.

Gli esperti consigliano tutta una serie di misure e piccole precauzioni volte ad aiutare i padroni a rendere più tollerabile il caldo ai propri animali domestici, a cominciare da indicazioni suggerite dal semplice buon senso…

1. Evitare le ore più calde

Se e’ vero che il nostro cane ci è grato quando lo portiamo a fare una passeggiata, non lo sarà altrettanto se lo costringiamo a sfacchinare sotto il solleone, a 45 gradi all’ombra. Meglio evitare e aspettare la sera. Ma attenzione, sarebbe buona norma anche ricordarsi di proteggere le zampe dall’asfalto caldo. Nei negozi di accessori per animali ci sono delle scarpette apposite, utilissime se si vuole evitare l’insorgenza di scottature, a volte vere e proprie ustioni, vesciche e ulcere.

2. Attenzione ai viaggi in auto

Attenzione anche ai viaggi in auto: mai lasciare un cane o un gatto in auto sotto il sole. Non basta uno spiraglio di finestrino aperto a espellere il gran calore che un’auto riesce a incamerare tramite i raggi solari: diventa un modello in scala dell’effetto serra con il nostro cane, o il nostro gatto a fare da cavia.E’ necessario anche fare attenzione a non eccedere neanche dal lato opposto. Cani e gatti sentono caldo o freddo come lo sentiamo noi  e se l’aria condizionata ci sembra eccessiva per noi, lo sara’ anche per loro.

3. Acqua sempre disponibile

Ciotola d’acqua sempre piena in casa, dal momento che il cane suda attraverso la lingua e si trova spesso assetato nei periodi di gran caldo, meno il gatto, infatti  ci sono dei trucchi per invogliare il gatto a bere di più. Non tutti i cibi o tutte le crocchette sono uguali. Ad esempio il cibo umido, rispetto a quello secco, contiene più acqua. La dieta corretta del cane* nella stagione estiva permette di mantenere la giusta idratazione e apporto nutritivo del nostro migliore amico. Allo stesso modo, anche i gatti hanno bisogno della alimentazione corretta*  quando le temperature diventano molto elevate.

4. Meno cibo… e che sia fresco!

Per quanto riguarda il cibo bisognerebbe prendere esempio da loro. Cani e gatti per fronteggiare il caldo mangiano meno, molto meno, e perdono molto peso. Questo non ci deve preoccupare: se a noi viene raccomandato di mangiare frutta e gelati, a loro che sono carnivori questo non e’ consentito. Sopperiscono, perciò, riducendo il numero dei pasti, fino ad uno soltanto, perlopiù’ consumato di sera, quando fa più’ fresco. Ma cosa dare da mangiare? Il cibo umido e’ preferibile ai croccantini, ma bisogna stare attenti a non lasciarlo invecchiare nelle ciotole perché marcisce. Meglio sprecarne un po’, gettandolo nella pattumiera, che rischiare un’intossicazione.

5. E in vacanza?

Infine si arriva all’argomento vacanze: mentre il gatto, animale solitario e indipendente che non soffre la lontananza del padrone, può essere lasciato a casa con qualcuno che gli porti da mangiare, per quanto riguarda i cani la questione è diversa: “portatelo con voi, non lasciatelo nelle pensioni. Oggi ci sono gli strumenti per farlo: hotel e campeggi si stanno sempre piu’ attrezzando per accogliere anche loro”.

 

CREDITS:
Foto di copertina: Shutterstock

Approfondimento: PURINA ONE