24 maggio 2019

categoria: Salute animali, Slider

pubblicato da: PetPassion Redazione

Quali sono le principali malattie del manto del gatto?

Una lista delle malattie più comuni e frequenti che possono colpire il pelo del gatto

 

Le malattie cutanee e la perdita di pelo sono uno dei problemi principali per i quali i gatti vengono generalmente portati dai veterinari. Ci sono diverse tipologie di problemi che possono caratterizzare il pelo del gatto, che vanno dall’alopecia alle lesioni da grattamento, fino ad arrivare ai cambiamenti di colore del pelo.

Per quanto riguarda la perdita del pelo, è normale nei felini, che cambiano il mantello ogni giorno in quanto sono soggetti alla normale caduta dei peli morti. Ci sono poi stagioni, come la primavera o l’autunno, durante le quali la caduta diventa più intensa. Ma un conto è una perdita omogenea, discorso a parte deve essere fatto quando la caduta avviene in massa in un determinato punto del corpo. Quali sono dunque le principali malattie che possono colpire il pelo del gatto provocandone la caduta? Ecco una lista delle più frequenti.

 

Malattie del pelo del gatto

L’alopecia nel gatto, ovvero la perdita di pelo a chiazze, o altre anomalie come il cambiamento del colore del mantello, che può diventare più chiaro o più scuro, possono essere dovute a:

  • allergia causata dal morso di pulce;
  • allergia di tipo alimentare;
  • micosi;
  • dermatite atopica;
  • rogna notoedrica, che provoca perdita di pelo, croste e prurito a orecchie e testa;
  • acne felina;
  • granuloma eosinofilico;
  • carenza di vitamine, dovuta a un’alimentazione scorretta;
  • linfoma o tumore cutaneo;
  • dermatite psicolgena;
  • sindrome di Cushing.

 

Come reagire in caso di malattie del pelo del gatto

Quando ci si trova di fronte alla caduta del pelo del gatto a chiazze o ci si rende conto della presenza di alterazioni nel colore del pelo, non bisogna agire in autonomia autoprescrivendo una cura, ma portare subito il felino dal veterinario. Non bisogna perdere tempo perché più è lungo l’intervallo prima della diagnosi più durerà il trattamento per risolvere il problema e far guarire il felino.

Il pelo ci mette pochissimo tempo a cadere, ma ce ne vorrà di più prima che ricresca e ritorni al punto di partenza. Soltanto dopo l’analisi da parte del medico veterinario, che potrebbe prevedere anche una visita dermatologica, ci potrà procedere diagnosticando la giusta terapia.

 

Pelo del gatto: come curarlo e mantenerlo pulito e lucente

Curare il pelo del gatto non è solo una buona abitudine per i proprietari, ma anche una necessità per il benessere dell’amico a quattro zampe. Le condizioni del manto del felino, infatti, forniscono indicazioni utili alla compensioni del suo stato di salute: quando non risulta soffice e lucente, oppure quando si manifestano sintomi come dermatiti, forfora, secchezza o perdita di ciuffi, è indispensabile consultare il veterinario. Ma quali sono i consigli utili per mantenerlo sempre al meglio, con facili pratiche da eseguire senza stress anche a livello domestico? Di seguito, qualche utile consiglio.

>> Scopri tutto

 

 

Approfondimento: Purina Shop