Cura e perdita pelo gatto

Perché i gatti perdono il pelo? Consigli e rimedi

by • 14 febbraio 2017 • Cura, SliderComments (1)26121

La perdita di pelo nei gatti è normale, ma quando diventa eccessiva potrebbe nascondere un problema di salute. Di solito, si manifesta prima un prurito e poi una perdita di pelo più intensa del normale.

Quando i gatti hanno una infezione alla cute (ad esempio follicolite batterica, scabbia demodettica o tigna) manifestano anche prurito che provoca perdita eccessiva di pelo. La cura del pelo del gatto è importante quanto la cura dei capelli per gli umani, infatti è importante che il pelo venga tenuto sempre pulito ed in salute, anche per individuare eventuali problemi o infezioni. Inoltre, aspetto da non sottovalutare, il gatto fa due mute l’anno*, in autunno e in primavera, due periodi dell’anno in cui il gatto perde molto pelo.

Ecco alcuni dei più diffusi problemi di salute che si possono nascondere dietro la perdita di pelo del gatto:

1. Perdita di pelo causata da follicolite

Se un gatto ha questo disturbo, il pelo viene accidentalmente leccato via affichè si pulisca dai batteri, che crescono lungo il fusto del pelo fino alla radice. E’ importante e necessaria una visita dal veterinario per risolvere il problema.

2. Perdita di pelo causata dalla scabbia demodettica

Si tratta di un acaro (acari demodex) che vive intorno al fusto del pelo del gatto, e può creare danni causandone la caduta e lasciando macchie calve. Anche in questo caso è opportuno un controllo veterinario specifico.

3. Perdita di pelo causata da deflusso telogeno

In genere il deflusso è causato da un evento stressante per il micio, come una malattia, un intervento chirurgico, allattamento o gravidanza e si manifesta di solito dopo un mese dall’evento traumatico. In questo caso la pelle del gatto non è danneggiata, quindi non è necessario un trattamento specifico. Il pelo ricrescerà da solo.

4. Perdita di pelo causata da tigna

La tigna è un fungo parassita (Microsporum canis) che cresce lungo il fusto del pelo. E’ l’organismo stesso del gatto a riconoscere che il fusto del pelo è danneggiato e quindi ne provoca la caduta. Anche in questo caso è opportuna una visita dal veterinario.

5. Perdita di pelo causata dalla sindrome di Cushing

La sindrome di Cushing è un disturbo molto raro, che appare quando l’organismo produce troppo cortisolo naturale. Questa malattia porta il gatto ad avere molta fame e molta sete, oltre che cambiamenti come crescita della pancia, assottigliamento della pelle e perdita di pelo. La visita dal veterinario è consigliata.

6. Perdita di pelo causata da stress

Quando vengono escluse le altre malattie, la perdita di pelo del gatto potrebbe essere causata da alopecia da stress. Ma un gatto può essere stressato? In genere lo stress può essere causato da un trasloco, cambio di routine in casa, ingresso di nuove persone o animali, ed in genere ogni evento che stravolge la normale vita del micio.

Ovviamente molte patologie, come come l’insufficienza renale, malattie epatiche, malattie virali, digiuni prolungati possono provocare uno stress tale all’organismo da causare una maggiore perdita di pelo.

Potrebbe interessarti anche…

La muta del gatto: tutto quello che c’è da sapere

 

CREDITS:

Immagine di copertina: di Leterreselvagge
* link di approfondimento a GOURMET

Pin It

Articoli correlati

One Response to Perché i gatti perdono il pelo? Consigli e rimedi

  1. maria scrive:

    molto interessanti i vs articoli, il veterinario che ha visitato il mio gatto si e limitato a fare le analisi delle feci ed a dargli un vermifugo e vitamine, ma il gatto continua a perdere pelo ed a prima mattina come mangiucchia qualcosa
    vomita, e dimagrita pesa kg 2,300 , mi fa soffrire tutto cio, ci tengo molto per gli animali, li amo.
    grazie per i vs consigli, maria

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>