15 giugno 2015

categoria: Da sapere sul cane

pubblicato da: Redazione PetPassion

Sei sicuro di fare sempre le scelte giuste per il tuo cane? Pensi di essere un bravo proprietario? Ecco 10 regole che potranno aiutarti a capire se ti sei sempre comportato bene nei suoi confronti.   Sei un buon proprietario per il tuo cane se: 1- Lo lasci con la sua mamma fino a 60 […]

Sei sicuro di fare sempre le scelte giuste per il tuo cane? Pensi di essere un bravo proprietario? Ecco 10 regole che potranno aiutarti a capire se ti sei sempre comportato bene nei suoi confronti.

 

Sei un buon proprietario per il tuo cane se:

1- Lo lasci con la sua mamma fino a 60 giorni di vita. Questo è il tempo minimo affinchè il cucciolo possa apprendere gli insegnamenti della mamma e le prime regole sociali. Leggi l’approfondimento »

2- Scegli un cane adatto a te. Se scegli di adottare un cane di razza, assicurati che questa sia compatibile con le tue abitudini e stili di vita. Ad esempio, se sei un tipo sedentario e pigro, non è il caso di adottare uno jack russell, dinamico e vivace di natura (scopri le caratteristiche di tutte le razze di cani). Se invece adotti un cane non di razza, meglio sceglierlo adulto, in modo da conoscerne già il temperamento.

3- Rispetti la sua individualità. Un cane non è un giocattolo nè un oggetto di nostra proprietà: ha un cuore, un cervello e delle esigenze individuali differenti da cane a cane, che vanno rispettate da tutti i membri della famiglia, bambini inclusi. (Leggi anche: Cani e bambini: le prime regole per crescere nel rispetto reciproco).

4- Gli dedichi il tuo tempo. Non basta portarlo giù 5 minuti al giorno per essere un bravo proprietario… il cane ha bisogno di correre, giocare, essere coccolato, condividere le sue emozioni insieme a noi. Prima di essere un cane, deve essere il nostro migliore amico.

5- Lo educhi nel modo giusto. Parola d’ordine: educazione! Sin da cucciolo, il cane va educato sia nel comportamento che nelle abitudini quotidiane: bisogna insegnargli cosa è permesso e cosa no e ricompensarlo quando fa la cosa giusta. Addestrare un cucciolo non è semplice: intanto puoi scaricare Guida del Cucciolo, ma nei casi più difficili meglio ricorrere alle lezioni di un addestratore professionista.

6- Sei un bravo capobranco. Essere un capobranco significa sapersi far rispettare dal proprio cane, rimproverandolo quando sbaglia e ricompensandolo quando fa la cosa giusta. Questa superiorità gerarchica del proprietario è fondamentale, per evitare comportamenti come la cosiddetta “monta da dominanza“.

7- Lo tratti come un animale. Sì hai letto bene, il cane va trattato come un animale, non come una persona. Ciò significa rispettare i suoi istinti, comunicare con lui in maniera chiara ed esplicita, lasciarlo libero di esplorare, giocare e mangiare come farebbe qualunque altro suo simile.

8- Scegli con cura da chi e dove adottarlo. Se scegli di prendere un cane in canile, accertati che sia una struttura certificata, che abbia a cuore il benessere dei cani che ospita e che richieda tutti i documenti pre-affido prima di darli in adozione. Se invece preferisci adottare un cane di razza, rivolgiti sempre ad allevamenti seri e specializzati, evitando acquisti online. Leggi gli annunci di adozione della nostra bacheca »

9- Fai controlli veterinari periodici. Portarlo regolarmente dal veterinario è importante, ma anche garantirgli cibo e acqua adeguati, e uno spazio  dove possa riposarsi, fresco in estate e caldo in inverno.

10- È ben voluto da tutta la famiglia. Quando si sceglie di adottare un cane, è fondamentale che ci sia l’accordo di tutti i membri della famiglia. Un cane infatti è una responsabilità, richiede tempo e risorse che impegnano tutti, bambini inclusi. Meglio essere concordi dall’inizio, per evitare spiacevoli discussioni in seguito.

 

banner-addestramento-cane

 

Ora che hai letto il decalogo,
pensi di essere un bravo proprietario per il tuo cucciolo? Allora che aspetti?

Scarica subito l’ATTESTATO DI PROPRIETARIO CERTIFICATO PRO PLAN®!

attestato-pro-plan