27 luglio 2020

pubblicato da: PetPassion Redazione

Scopri quali sono le razze di cane con la lingua blu

Scopriamo di più su alcune razze di cani con la lingua blu, caratteristica che rende gli esemplari particolarmente riconoscibili.

 

Solitamente la lingua del cane ha la tipica colorazione rosa, ma ci sono alcune razze davvero particolari da questo punto di vista. Nello specifico, esistono cani con la lingua blu: si ipotizza che questa colorazione derivi da una mutazione genetica, che determina una maggior concentrazione di pigmenti sulla lingua. Altre teorie sostengono che queste razze soffrano per la carenza di tirosina.

Ma quali sono le razze di cane con questa caratteristica?

 

Shar pei

Lo Shar pei è una razza che si caratterizza per la lingua scura, oltre che un aspetto particolarmente riconoscibile. La sua pelle appare rugosa, e il muso grande e particolarmente tenero.

Nonostante il suo aspetto possa far pensare diversamente, si tratta di un cane particolarmente robusto e muscoloso.

Tranquillo, fedele e particolarmente legato agli umani, lo Shar Pei è un cane affettuoso e perfetto per la famiglia.

 

Chow Chow

Tra tutte, questa razza è comunemente associata alla particolarità della lingua blu. L’aspetto dei cani di questa razza li rende particolarmente simili a leoni: il mantello è soffice e folto, abbondante all’altezza del collo, proprio come se avessero una criniera.

I cani di razza Chow Chow sono calmi ed equilibrati, particolarmente indipendenti e riservati. Si adattano alla vita in appartamento ma non sempre socializzano positivamente con altri esemplari.

 

Pastore tedesco

Spesso associato al lupo, il Pastore tedesco è un cane dal portamento elegante, intelligente e coraggioso: per questo viene spesso utilizzato come cane poliziotto. Si tratta di un cane particolarmente adatto all’addestramento, sia per quanto riguarda la guardia che la difesa della persona. Gli esemplari di questa razza si affezionano particolarmente a chi li accudisce.

 

Akita Inu

Questa razza ha ottenuto grande visibilità grazie alla commovente storia di Hachiko: originaria del Giappone, si caratterizza per la corporatura massiccia e imponente, oltre che l’andatura elegante e fiera. Gli Akita Inu sono cani particolarmente tranquilli, amanti delle coccole e gentili. La lingua di questi cani può essere rosa o blu.

 

Altre razze di cani con la lingua blu sono il Rottweiler (che può avere la lingua blu, a macchie o con nei), il Border Collie (che può avere la lingua con macchie o nei blu-viola), il Jindo Coreano (alcuni esemplari hanno la lingua blu o scura), il Mastino Tibetano (la lingua può essere rosa o a macchie scure), il Pomerania (alcuni esemplati possono avere la lingua con macchie scure)

 

Attenzione a non confondere la naturale colorazione con la malattia della lingua blu

Nelle razze sopra indicate il colore scuro e bluastro della lingua è una caratteristica naturale, e quindi una condizione che non deve preoccupare o allarmare. Se, invece, il cane non appartiene a queste razze e si nota una variazione nel colore di lingua e gengive è consultare prontamente il medico veterinario, per capire quali possono essere le cause.

La lingua blu o di tonalità violacea è infatti direttamente collegata con la mancanza di ossigeno, e quindi alle seguenti possibili cause:

  • Corpo estraneo in gola che impedisce al cane di respirare
  • Intossicazione da fumo che genera ipossia
  • Pneumotorace e quindi accumulo di aria nel cavo pleurico
  • Avvelenamento
  • Shock anafilattico
  • Strangolamento linguale, e quindi un oggetto, come una corda, che si attorciglia attorno alla lingua

 

 

Parlando di bocca del cane, è importante ricordare di porre attenzione all’igiene orale del pet: scopri come lavare i denti al cane! >>

Approfondimento: Purina