Tigna nel cane

Tigna nel cane: sintomi e come curarla

  • Love

  • Mi piace

  • Sigh

  • Grrrr

11 giugno 2019

categoria: Salute animali, Slider

pubblicato da: PetPassion Redazione

Come riconoscere e curare la tigna nel cane

La tigna nel cane è una patologia contagiosa che si manifesta sotto forma di micosi sul pelo. Ecco quali sono i sintomi e le cure migliori

 

La tigna nel cane è una malattia contagiosa che è bene conoscere e saper curare il prima possibile. Si tratta di un’infezione causata da funghi dermatofiti, che vanno ad attaccare le strutture cheratinizzate come le unghie, i peli o lo strato corneo dei cani. Questi funghi fanno parte principalmente dei generi Trichophyton, Microsporum ed Epidrmophyton.

Si possono classificare in tre gruppi sulla base dell’habitat in cui si sviluppano. Esistono infatti i dermatofiti antropofili, quelli zoofili e, infine, quelli geofili. Quando sospetta la tigna nel cane, come riconoscerla e curarla? E quali possono essere le forme preventive da adottare al fine di evitare lo svilupparsi di questa infezione?

 

Tigna nel cane, come riconoscerla

Per prendersi cura del cane e della sua salute è necessario intervenire immediatamente quando si riscontra l’insorgere di questa infezione. La tigna nel cane interessa la zona del pelo ed il follicolo pilifero. Questa infezione si sviluppa a partire dalle spore fungine, che producono un filamento germinativo da cui si genera un’ifa, che invade l’epidermide e successivamente intacca il pelo nel punto della sua emergenza dalla cute. In seguito, le ife si ramificano e proliferano, continuando a invadere il pelo verso la radice. Di conseguenza, il fusto pilifero risulta essere indebolito, e tende a spezzarsi.

La tigna nel cane provoca poi una reazione infiammatoria perifollicolare, e un aumentato turnover dell’epidermide.  I sintomi delle micosi nel cane possono essere visibili in un periodo compreso fra le 2 e le 4 settimane posteriori al contagio. La tigna nel cane è infatti una malattia contagiosa, che è quindi molto frequente in contesti di branchi o gruppi di amici a quattro zampe ed è molto infettiva, non soltanto nei confronti di simili ma anche dell’uomo.

Fra i principali sintomi delle micosi nel cane legate alla tigna vi è l’alopecia che segue le lesioni di forma circolare. Quando si contrae l’infezione si creano delle croste e delle squame giallognole che emanano uno strano odore. A seconda di quanto sia avanzata la malattia, queste croste possono interessare soltanto un’area oppure tutto il corpo dell’animale. A differenza degli esseri umani, la tigna nel cane non provoca prurito. In generale, i sintomi della tigna nel cane sono molto simili a quelle di altre malattie come la rogna demodettica. Le zone del corpo più facilmente colpite sono il muso, la parte dorsale delle zampe, il collo ed il dorso.

 

Tigna nel cane, cura e prevenzione

La miglior cura quando si riscontra la tigna nel cane è quella di portare l’animale il prima possibile dal veterinario, affinchè possa individuare con precisione da quale patologia è affetto il cucciolo attraverso un’analisi come il tricogramma che permette di osservare con il microscopio il pelo della zona interessata e individuare i funghi patogeni responsabili della malattia. La cura della tigna del cane più comune poi, una volta effettuata la diagnosi da un medico specializzato, è quella di rafforzare il sistema immunitario dell’animale per far retrocedere la malattia. A questo rafforzamento si affianca solitamente anche un trattamento sintomatico per evitare la diffusione del fungo, come un trattamento topico ad azione fungicida.

Per quanto riguarda la cura e la prevenzione della tigna nel cane, l’unico modo per evitare che il proprio animale prenda questa infezione è di non farlo entrare in contatto con suoi simili già contagiati. Nel caso in cui si veda un’area arrosata su un altro animale, è bene sempre chiedere al legittimo proprietario di che cosa si tratti e, nel caso confermasse che fosse tigna, evitare assolutamente il contatto.

 

Vermi nel cane: come proteggere il cane dai parassiti intestinali

Oltre ai funghi che causano la tigna nel cane esistono anche altri tipi di parassiti, che colpiscono in particolar modo i cuccioli di cane, che attaccano le aree interne del corpo dell’animale. È il caso dei parassiti intestinali, che è bene conoscere per sapere come intervenire per prevenirli ed eventualmente curarli.

>> Scopri tutto

 

Approfondimento: Purina One