10 luglio 2019

categoria: Salute animali, Slider

pubblicato da: PetPassion Redazione

Cheratite nel cane: cos’è, come si manifesta e come curarla

Che cos’è la cheratite nel cane e quali sono i principali sintomi? Come intervenire per contrastare l’avanzamento della malattia?

 

Gli occhi sono degli organi molto sensibili e vulnerabili, e per queste loro caratteristiche spesso possono essere soggetti a patologie che richiedono un trattamento tempestivo onde evitare il diffondersi della malattia e la conseguente potenziale cecità. È questo il caso della cheratite nel cane, un disturbo oculare di tipo infiammatorio che va a colpire la cornea degli occhi.

La cheratite è un problema molto frequente negli animali domestici, che provoca disagio in questi ultimi e che è bene saper comprendere prima che abbia dei risvolti molto gravi. Quali sono quindi i sintomi della cheratite nel cane? E quali le possibili cure per sconfiggere questa patologia?

 

Che cos’è la cheratite e quali sono i suoi sintomi?

La cheratite nel cane, un po’ come la congiuntivite nel gatto, rappresenta un disturbo degli occhi. In particolare, questa patologia si manifesta sotto forma di infiammazione della cornea, ovvero la parte anteriore dell’occhio, quella trasparente che lo protegge. In un corretto funzionamento degli occhi, le lacrime prodotte dalle ghiandole lacrimali vanno a inumidire la cornea, impedendole di seccarsi, e collaborano quindi alla protezione oculare. Quando si osserva questa problematica nell’animale, è normale che il cane manifesti dolore, grattandosi con le zampe o presentando una lacrimazione eccessiva. In questo senso, i sintomi più comuni della cheratite nel cane sono:

  • prurito agli occhi;
  • secrezione oculare;
  • un occhio più chiuso dell’altro;
  • infiammazione e arrossamento degli occhi.

 

Cheratite nel cane, come combatterla?

Quando si definisce che cos’è la cheratite nel cane è bene considerare che esistono diverse tipologie di questa malattia, e ciascuna ha dei trattamenti specifici per essere debellata. In generale, il consiglio è, non appena si scorgono i primi sintomi della patologia, di rivolgersi al proprio veterinario di fiducia, che saprà correttamente diagnosticare il tipo di cheratite da cui è affetto l’animale e la miglior cura per sconfiggerla.

Per quanto riguarda la cheratite ulcerosa, si tratta di un’infiammazione estremamente dolorosa della cornea, che può manifestarsi come una complicazione della cheratocongiuntivite secca o dell’ulcera dell’occhio. La cornea risulterà bianca e appannata, e per contrastare questa patologia saranno tendenzialmente necessari non solo farmaci per ridurre il dolore ma anche antibiotici.

La cheratocongiuntivite secca è invece una forma di cheratite nel cane conosciuta anche come occhio secco. Questa malattia va a colpire le ghiandole lacrimali, che produrranno un minor quantitativo di lacrime con la conseguenza secchezza della cornea. L’animale soffrirà poi anche di una secrezione densa e mucosa, da non confondere con la congiuntivite. Il trattamento in questo caso, sempre da attuare previo consulto con un medico, dura solitamente per tutta la vita, e può prevedere anche l’uso di lacrime artificiali.

Se a queste due tipologie di cheratite del cane si aggiungono delle infezioni batteriche allora si è davanti alla cheratite infettiva. Oltre al dolore, si potranno osservare anche una secrezione purulenta e l’infiammazione delle palpebre. Anche in questo caso il consulto con il veterinario è la soluzione più idonea, veterinario che tendenzialmente dovrebbe prescrivere una cura antibiotica basata sull’analisi del tipo di batterio che ha infestato l’occhio.

La cheratite pigmentosa nel cane, infine, provoca la perdita della trasparenza della cornea a causa del deposito al suo interno del pigmento della melanina. La comparsa di questa patologia è spesso legata alla presenza di neovascolarizzazione, con cui condivide anche il fatto di essere una malattia non curabile e progressiva, di cui è possibile però tenere sotto controllo il progresso.

 

Malattie del cane: le più pericolose e la prevenzione

La salute mentale e fisica del cane è fondamentale per consentire all’animale una vita fatta di benessere e felicità. Ecco perché diventa fondamentale conoscere quali sono le principali malattie che possono attaccare il proprio amico a quattro zampe, e quali tecniche adottare per prevenirle.

>> Scopri tutto

Approfondimento: Purina Shop