18 febbraio 2019

pubblicato da: PetPassion Redazione

Cosa dare da mangiare ai cani di taglia grande.

L’alimentazione dei cani di taglia grande va selezionata con grande cura, prevenendo l’insorgere di pericolose patologie a cui sono soggette tutte le razze di cani di taglia grande.

Vengono classificati “cani di taglia grande” quegli animali che hanno un peso tra i 25 e i 50 kg da adulti: rientrano in questa tipologia razze come il labrador, il golden retriever e il boxer. Questi cani hanno un’aspettativa di vita inferiore rispetto ai cani di taglia piccola, proprio a causa della loro stazza: i motivi sono legati sia alle dimensioni degli organi interni che alle numerose patologie a cui questi bellissimi cani sono soggetti per via del peso. Per fortuna negli ultimi anni la durata della vita media di un cane di taglia grande è aumentata molto, grazie soprattutto al miglioramento della loro qualità di vita e del cibo che assimilano; resta tuttavia di fondamentale importanza scegliere con cura l’alimentazione del cane di taglia grande, sin da cuccioli.

 

Cosa dare da mangiare al cane di taglia grande

Innanzitutto bisogna sfatare la teoria secondo cui un cane grande ha bisogno di mangiare molto cibo: non è assolutamente così, anzi si rischia di fare danni molto gravi ingozzando un cane grande, soprattutto da cucciolo. I cuccioli di taglia grande non devono essere grassi, altrimenti rischiano di sviluppare problemi articolari molto seri, aggravati dal fatto che la muscolatura è ancora in fase di sviluppo e una crescita troppo rapida è deleteria. I cuccioli fino ai quattro mesi di età dovrebbero mangiare tre volte al giorno, fino a quando il loro fabbisogno giornaliero non si riduce e si può passare a due volte al giorno.

A livello di nutrienti, la gran parte dell’energia dovrebbe arrivare dalle proteine piuttosto che dai grassi, in modo che il cane di taglia grande sviluppi una muscolatura asciutta e agile. Mantenere sotto controllo il peso del cane lo aiuta sia a rimanere attivo nella sua vita di tutti i giorni, sia ad evitare l’insorgere di problemi articolari, facilitando i muscoli a rimanere giovani.

Una dieta bilanciata dei cani di taglia grande deve prevedere anche un giusto apposto di carboidrati e fibre, che, insieme ai cereali, servono a dare all’animale il giusto senso di sazietà, soprattutto ai cani più voraci. La scelta della giusta alimentazione va assolutamente fatta insieme al proprio veterinario, che saprà indicare il corretto apporto calorico sulla base delle caratteristiche dell’animale.

Malattie più frequenti nei cani di taglia grande

A seguire si elencano alcune delle più frequenti patologie che possono colpire i cani di taglia grande, in particolare se in sovrappeso.

  • Problemi alle ossa e articolari
    In questa macroarea rientrano varie patologie come la displasia alle anche, l’osteocondrite dissecante o la panosteite, tutte problematiche collegate alle ossa e alle articolazioni, che si fanno ben più gravi se contratte da cuccioli.

 

  • Torsione gastrica
    Si tratta di un problema molto grave ai danni dell’apparato digerente: lo stomaco si dilata e si chiudono le valvole d’ingresso e apertura del materiale gastrico. Ciò produce un rigonfiamento dei vasi sanguigni e una mancanza di ossigeno nel sangue che, col tempo, può portato alla morte del cane.

 

  • Insufficienza cardiaca
    A causa della loro grandezza, i cani di taglia grande possono soffrire di problemi al cuore, soprattutto se sono in sovrappeso. La grandezza di quest’organo lo rende più soggetto a patologie, pertanto è essenziale che un cane grande sia sempre sottoposto ad attività fisica che abbia un’alimentazione bilanciata.

 

Crocchette per cani: come scegliere le più adatte per il tuo cane?

Scopri qualche consiglio utile per capire quali crocchette scegliere e valutarne criticamente qualità e ingredienti.

>> Leggi l’approfondimento   


Foto: Shutterstock

Approfondimento: Purina One