20 giugno 2018

pubblicato da: Redazione PetPassion

Cane in casa, come dividere gli spazi ed educare alla vita in appartamento

Un cane ha bisogno dei suoi spazi per poter vivere serenamente in famiglia. Ecco perché è importante suddividere gli ambienti di casa ed educare cani e bambini ad una civile convivenza.

 

La condivisione degli spazi di casa con il proprio pet deve essere definita da regole precise e chiare. I cani hanno bisogno di luoghi fissi dove poter stabilire una loro routine e riuscire a vivere in armonia con gli altri membri della famiglia, bambini compresi. Ecco qualche consiglio su come distribuire al meglio gli spazi di casa e su come educare un cane alla civile convivenza in appartamento.

 

Avere un cane in casa, come dividere gli spazi

Avere un cane in casa è un impegno che può risultare stressante se non si organizzano correttamente gli ambienti al suo interno. L’animale deve avere dei luoghi rituali, dove poter soddisfare le proprie esigenze. Per questo ci deve essere in casa uno spazio dedicato al riposo, con cucce, cuscini o materassi. Questi accessori per cani non devono essere posizionati vicino alla porta, ma in un posto poco rumoroso, non di passaggio e fisso.

Anche la zona pappa è molto importante: le ciotole di cibo e acqua vanno collocate in un luogo tranquillo, che possa essere pulito comodamente e a cui i propri figli non possano avvicinarsi. Gli spazi in casa dedicati a cani e bambini possono essere divisi attraverso l’utilizzo di cancelletti in prossimità di porte ed archi fra le stanze. Non deve mancare uno spazio gioco, che in parte può essere condiviso con i più piccoli. Avere un cane in casa comporta anche che gli oggetti fragili vengano collocati in armadi chiusi, e le piante tenute lontane dagli amici a quattro zampe perché potrebbero essere per loro pericolose.

 

Come educare un cane alla vita in casa

Come educare un cane alla civile convivenza in casa? La cosa fondamentale è avere molta pazienza. Il nostro amico a quattro zampe ama la routine: bisogna quindi stabilire orari fissi per la pappa e le uscite, così come insegnargli a stare in casa da solo senza fare danni. Deve imparare a mangiare autonomamente dalla sua ciotola, non elemosinando cibo dalla tavola o non raccogliendolo da terra.

Spesso ai cani viene permesso di salire sul letto o sul divano. Questa è un’abitudine sbagliata perché, concedendo al pet di invadere il territorio del padrone, verrà messo in discussione il ruolo di capobranco di quest’ultimo. Cani e bambini dovranno poi essere entrambi educati a rispettare i reciproci spazi in casa, senza che l’uno invada gli ambienti dedicati all’altro.

 

 

CREDITS:

Immagine di copertina: Shutterstock
Approfondimento: Friskies