Cani sopportano freddo

Quali cani sopportano meglio il freddo?

  • Love

  • Mi piace

  • Sigh

  • Grrrr

13 novembre 2019

pubblicato da: PetPassion Redazione

Cani che sopportano il freddo, ecco quali sono

Esistono delle razze di cani che sopportano il freddo meglio di altre. Ma quali sono? Scopriamole insieme.

 

L’arrivo dell’inverno e l’abbassamento delle temperature non è mai un momento facile per gli amici a quattro zampe. Ci sono però dei cani che sopportano il freddo meglio di altri: questo è legato sia alla loro conformazione fisica che alle loro origini. In particolare, la muta del cane in inverno è una ricorrenza che lo aiuta ad affrontare meglio questo rigido periodo. Scopriamo quindi come funziona il cambio di pelo dell’amico a quattro zampe e quali cani sopportano il freddo.

 

Muta del cane in inverno, come funziona?

Il periodo a cavallo fra l’autunno e l’inverno è uno dei due momenti dell’anno in cui avviene la muta del cane. Questo fenomeno aiuta l’animale ad affrontare al meglio il cambiamento climatico, sia in preparazione dell’inverno che, quando la muta si verifica in primavera, in preparazione per l’estate. Il cane presenta due tipi di pelo: il pelo di protezione, ovvero il manto normale, e il sottopelo.

Ciascun pelo di protezione è circondato da 6-12 peli secondari, cioè il sottopelo. Quest’ultimo ha la funzione di agire come isolante per via della sua elevata densità. La muta del cane in inverno prevede che l’amico a quattro zampe perda una quantità minore di pelo, visto che quello estivo è decisamente più leggero rispetto a quello invernale. Un cane che soffre il freddo probabilmente è per via del fatto che non presenta il pelo oppure ha il pelo di protezione ma non il sottopelo. Generalmente, infatti, i cani sopportano il freddo meglio se hanno la presenza sia di pelo che di sottopelo: quest’ultimo, in particolare, si infoltisce molto con l’avvicinarsi della stagione fredda.

 

Quali sono i cani che sopportano il freddo?

Tradizionalmente, fra i cani che sopportano il freddo meglio di altri, un amico a quattro zampe conosciuto dai più è il Siberian Husky. Si tratta di un animale nato nella tribù Chukchi, originaria di Chukotka, in Russia: abitando in zone fredde e dove le temperature scendevano di parecchi gradi sotto lo zero il Siberian Husky è diventato un cane perfetto per sopportare il freddo, usato come animale da compagnia o per scaldare i bambini nelle notti gelide.

Fra le razze di cani che sopportano il freddo c’è anche il San Bernardo: così come per il Bovaro Bernese, questo amico a quattro zampe ha origini svizzere, tanto che il suo nome è legato al Colle del Gran San Bernardo. Il San Bernardo è tipicamente un cane da montagna, utilizzato principalmente per le operazioni di salvataggio.

Il Samoiedo è poi un altro cane che sopporta bene le temperature rigide. Questo amico a quattro zampe proviene dalla Siberia e dal Nord della Russia, e deve il suo nome alla tribù che viveva in questa zona. Questi cani sopportano il freddo grazie alla presenza del doppio strato di manto: lo strato interno è dritto, denso e spesso, mentre quello esterno è soffice e corto.

Un grande gigante buono che sopporta perfettamente le temperature rigide è il Terranova. Proveniente dal Canada, questo amico a quattro zampe è uno degli animali domestici più grandi e generosi che esistano. Grazie alle sue caratteristiche fisiche il Terranova è stato capace di resistere al clima freddo dell’Isola Newfoundland, da cui proviene, e di lavorare in mare o come aiuto per il trasporto di pesanti carichi.

 

Cane e gatto sulla neve, come proteggere gli animali dal freddo

Cani e gatti, a differenza degli esseri umani, riescono a sopportare meglio il freddo grazie alla loro circolazione sanguigna e al pelo che li protegge. Ma quando le temperature scendono ci sono comunque degli accorgimenti da adottare per aiutare i propri amici a quattro zampe ad affrontare al meglio l’inverno.

 

Foto: Shutterstock

Approfondimento: Friskies