2 dicembre 2020

pubblicato da: Redazione PetPassion

I colori degli occhi del gatto, filo diretto con il loro padrone

Giallo, verde e azzurro: i colori degli occhi del gatto, e lo loro sfumature, dipendono dall’età e dalla razza. 

 

Lsguardo di un felino è lo specchio delle sue emozioni e la potenza comunicativa delle sue espressioni la più eloquente forma di linguaggio non verbaleGli occhi di un micioannunciano in modo inequivocabile il suo stato d’animo. Ci dicono se è soddisfatto per le coccole appena ricevutese è concentrato o se si sta atteggiando da esperto seduttore: a ogni circostanza la sua manifestazione visiva. 

Per questo motivo, dimensioni, forme e colori degli occhi dei gatti sono tra i principali responsabili dell’alchimia che si genera fra l’animale domestico e il suo padrone. Le occhiate scambiate tra i due sono alla base del rapporto di complicità e fiducia che li lega. Vediamo quali misteri nascondono le “finestre dell’anima” dei nostri amici a quattro zampe.  

Quando cambiano colore gli occhi dei gatti? 

I colori degli occhi dei gatti non sono definiti fin dalla nascita. Nei primi giorni, infatti, variano dal ceruleo al celeste, fino all’indaco e al turchese. Questo perché il processo di pigmentazione del bulbo oculare – che inizia intorno alle 5-7 settimane per stabilizzarsi definitivamente entro i 6 mesi – deve giungere al termineIn un primo momento, infatti, l’iride ha bisogno di tempo per sviluppare melanociti capaci di produrre melanina. Ciò determinerà, insieme al grado di trasparenza della cornea, il colore finale dell’occhio del gatto 

 

 

Gatto e colore degli occhi

 

Il cambiamento di colore degli occhi del gatto nei primi mesi di vita, quindi, è un processo naturale che non deve destare preoccupazioni. Qualche domanda sorge invece nel momento in cui, da adulto, la tonalità degli occhi muta. In questo caso può trattarsi di un’infezione o di una malattia. Per chiarire ogni dubbio conviene affidarsi al proprio veterinario di fiducia e capire insieme a lui il da farsi.

 

Come aiutare gatti ciechi >> 

 

Tutti i colori degli occhi dei gatti  

Gli occhi dei mici sono vere e proprie gemme variopinte, custodi eleganti dei loro stati d’animo. Le sfumature possono andare dall’ambra al rame, dall’argento all’oro, dallo smeraldo all’acquamarina: i colori degli occhi dei gatti sono estremamente variegati. Spesso la tonalità è correlata alla razza e abbinata al mantello. Vediamo di seguito le più comuni 

  • Giallo – Il colore degli occhi del gatto certosino – l’inconfondibile felino domestico dal pelo liscio e grigio, con sfumature che digradano dal cenere all’ardesia – è sempre l’oro. Anche i colori degli occhi del gatto europeo, noto comunemente come soriano, in genere variano dal giallo ocra all’arancione, soprattutto quando il manto presenta striature rossicce
  • Verde – Per contro, quando il mantello del gatto tigrato(sempre di soriano stiamo parlandoè grigio fumo, gli occhi sono in genere verdi, caratteristica comune ad altre razze. I blu di Russia e i Korat, così come l’Orientale e l’Havana Brown ipnotizzano con i loro magnetici sguardi color smeraldo. 
  • Azzurro – Tutti i gatti albini hanno invece gli occhi celesti poiché la mancata pigmentazione riguarda anche il bulbo oculare. Esistono tuttavia alcune razze che hanno come caratteristica distintiva proprio gli occhi azzurri. Si tratta di tutte quelle specie dal manto chiaro, con sfumature che vanno dall’avorio al marroncino, e toni più scuri su muso, orecchie, coda e zampe. Le più note? SiameseThailandeseBalinese, Neva MasqueradeRagdollTonchineseHimalayana e Birmana. 
  • I gatti con occhi di colore diversoI mici che presentano eterocromiainfine, sono i più rariIn questo caso la diversa tonalità non è legata a una razza in particolare, ma a una differente quantità di melanina nelle due iridi. Una curiosità? In Turchia si dice siano “doni di Allah” poiché Muezz, il gatto adorato da Maometto, aveva questa peculiarità. Per il popolo ottomano, inoltre, il gatto d’Angora con occhi di colore diverso è venerato in quanto incarnazione di Kemal Atarük, fondatore della Repubblica Turca. 

 

 

Approfondimento: Purina ProPlan