7 ottobre 2020

pubblicato da: PetPassion Redazione

Come pulire le orecchie al cane in modo efficace?

Capire come pulire le orecchie del cane in modo corretto ed efficace è fondamentale per garantire il benessere dell’animale.

 

La pulizia delle orecchie del cane è necessario eseguirla con i giusti strumenti, facendo la massima attenzione per non rischiare di andare a danneggiare l’apparato uditivo dell’animale. Questa operazione deve essere fatta regolarmente e deve iniziare fin da subito, da quando il tuo amico a quattro zampe è ancora cucciolo. Ogni razza ha bisogno di avere le orecchie pulite con regolarità, anche se meritano una maggiore attenzione quei cani con le orecchie lunghe o soffrono di allergie.

Quindi, come pulire le orecchie al cane? Quali sono i passaggi e i comportamenti giusti da tenere per eseguire al meglio questa operazione?

 

Pulire le orecchie del cane, perché è importante farlo?

Pulire le orecchie al cane è un’operazione importante: questa parte del corpo dell’amico a quattro zampe è infatti molto sensibile, e può essere soggetta all’attacco di batteri, funghi e parassiti. Questi agenti esterni possono causare infezioni, come le otiti, che devono essere trattate immediatamente rivolgendoti al veterinario di fiducia.

I cani più giovani possono poi essere soggetti a otocariasi, ovvero la rogna auricolare, oppure al catarro auricolare quando vi è un’eccessiva presenza di cerume. Anche in questi casi se il tuo amico a quattro zampe presenta manifestazioni strane a livello uditivo chiama immediatamente il veterinario.

Alcune razze canine hanno nelle orecchie un vero e proprio punto debole. I Cocker, i Labrador, i Bassotti e altri cani che hanno le orecchie “cadenti” sono più soggetti alla proliferazione di agenti patogeni esterni. A volte anche i Barboncini possono avere dei problemi uditivi. Pulire le orecchie del cane è quindi un’operazione da svolgere con regolarità, importante per prevenire diversi tipi di infiammazioni o patologie.

 

Pulire orecchie cane

 

Come pulire le orecchie del cane, i passaggi da seguire

Per iniziare l’operazione di pulizia dovrai avere:

  • prodotti appositi per sciogliere il cerume;
  • garze sterili o batuffolo di cotone;
  • carta assorbente.

Premurati inoltre di fare una verifica generale delle orecchie: la parte interna dovrebbe essere su un colore rosato e priva di secrezioni, graffi o croste. Controlla anche che non ci siano dei corpi estranei incastrati nelle cavità auricolari né infestazioni da parassiti (se così dovesse essere contatta subito il tuo veterinario).

Fatti questi passaggi preliminari veniamo a quelli che sono i passaggi per capire come pulire le orecchie al cane.

  • Fai mettere l’animale in una posizione comoda e assicurati che sia rilassato.
  • Tampona con delicatezza sia l’interno che l’esterno delle orecchie con un batuffolo di cotone inumidito con una soluzione detergente apposita.
  • Al posto del batuffolo puoi usare anche una garza sterile, che dovrai avvolgere attorno alle dita strizzandola bene prima dell’uso.
  • Elimina così ogni traccia di sporcizia, muovendoti all’interno e all’esterno e pulendo con cautela pieghe e fessure dell’orecchio, utilizzando la carta assorbente.
  • Non andare troppo in profondità per evitare di causare danni anche seri all’apparato uditivo del cane.

Se alla fine di questi passaggi il tuo amico a quattro zampe si scrollerà lascialo fare: così facendo procede naturalmente all’eliminazione di eventuali tracce di sporcizia o di liquido rimaste nelle sue orecchie.

 

Quanto è importante il contatto fisico con il tuo animale? Scoprilo subito >>

 

Approfondimento: Purina PRO PLAN