27 maggio 2020

pubblicato da: PetPassion Redazione

Udito del gatto: cosa succede quando diventa sordo?

L’udito dei gatti è uno dei sensi più importanti per i felini. Permette loro di muoversi con agilità e di conoscere il modo che li circonda.

Che i nostri amici a quattro zampe abbiano incredibili capacità ormai è noto. Tra le caratteristiche che distinguono i micetti dagli altri animali c’è sicuramente l’udito dei gatti. Questo senso si è sviluppato nel corso del tempo grazie al loro comportamento predatorio e aiuta i felini a cacciare le loro prede e ad acquisire maggiore conoscenza sul mondo che li circonda.

L’udito dei gatti permette loro di udire i rumori più acuti, addirittura meglio dei cani, tanto che è molto comune vedere il gatto spaventato in occasione dei botti di Ferragosto o di Capodanno: i felini, infatti, sentono 4,5 volte meglio degli esseri umani e temono i rumori nuovi e sconosciuti.

Ma scopriamo di più sull’udito sviluppato del gatto.

 

Capacità uditiva del gatto

L’udito del gatto è così formidabile perché i mici possiedono circa 30 muscoli per ognuno dei padiglioni auricolari, questi permettono loro di ruotare le orecchie fino a 180°. In questo modo, i gatti sono in grado di capire l’esatta provenienza di un rumore, localizzando la fonte con estrema precisione. Inoltre, questa capacità uditiva così sviluppata permette loro anche di percepire suoni che vengono da direzioni diverse e che si differenziano di pochissimo tra di loro.

Per capire meglio la differenza tra l’udito delle persone e dei gatti possiamo dire che i gatti giovani sono capaci di sentire suoni con una frequenza di 100.000 Hz, mentre noi umani al massimo possiamo arrivare a una frequenza di 20.000 Hz.

L’udito del gatto, quindi, gli permette di sentire anche suoni appena percepibili: le orecchie filtrano le informazioni per loro più significative così che il gatto senta solo quello che gli interessa, come il rumore emesso da una preda. Inoltre, grazie alla loro capacità uditiva, i gatti hanno anche una spiccata sensibilità per le vibrazioni e registrano gli ultrasuoni prima che noi ci accorgiamo. Non male, eh?

 

Gatto che perde l’udito

Con l’avanzare dell’età l’udito del gatto comincia a indebolirsi. Questo può portare alla comparsa di problemi: il micio, non sentendosi più in grado di controllare le situazioni, potrebbe cominciare a soffrire di stress e ansia.

Ma la perdita dell’udito del gatto potrebbe essere anche dovuta a una patologia:

  • la perdita temporanea può manifestarsi in caso di infezioni batteriche, micotiche o parassitarie;
  • la perdita permanente può essere causata da incidenti, gravi infezioni o problemi neurologici.

 

Spesso è difficile capire se il gatto è sordo perché i felini hanno una grande capacità di adattamento. Questa abilità permette loro di compensare l’indebolimento dell’udito attraverso gli altri sensi, come olfatto e tatto, che gli permetteranno di non essere mai disorientato.

In generale, però, i gatti sordi potrebbero non girarsi quando ci si avvicina a loro, non reagire ai rumori forti e non muovere le orecchie in direzione dei diversi suoni. Per essere sicuri di conoscere lo stato dell’udito del gatto è opportuno consultare il proprio medico veterinario, il quale saprà fornire anche indicazioni utili su come gestire e convivere con un gatto sordo.

 

Foto: iStock

Approfondimento: Purina ProPlan