Cane non vuole passeggiare

Perché il cane non vuole passeggiare?

  • Love

  • Mi piace

  • Sigh

  • Grrrr

20 aprile 2020

pubblicato da: PetPassion Redazione

Il cane non vuole passeggiare, spiegazioni principali.

Se il cane non vuole più passeggiare ci sono motivazioni diverse: dalla paura all’esplorazione ecco quali sono le spiegazioni principali di questo comportamento.

 

Di solito i cani non vedono l’ora del momento della passeggiata, una consuetudine tanto attesa dagli amici a quattro zampe per poter sgranchire un po’ i muscoli ed espletare i bisognini. Può però capitare a volte che il cane non vuole passeggiare. Ma perché l’animale a volte si comporta in questo modo?

 

Il cane si ferma durante la passeggiata, perché lo fa?

La passeggiata del cane è un momento fondamentale della giornata di un amico a quattro zampe, sia da un punto di vista psicologico che fisico. Oltre a essere l’occasione in cui l’animale può fare i bisognini, la passeggiata è anche una routine utile alla socializzazione dell’amico a quattro zampe e alla salute del cane e del suo proprietario.

Quando il cane non vuole più passeggiare e si ferma in mezzo alla strada ci sono diverse motivazioni e il compito del proprietario è quello di osservare come si comporta l’amico a quattro zampe per comprendere la situazione. Alcune fra le cause più comuni per cui il cane si ostina a non voler camminare più sono:

  • l’amico a quattro zampe sta imparando a camminare;
  • il cane non ha ancora imparato a camminare correttamente;
  • l’animale ha paura, di altri cani, di biciclette e automobili o di persone;
  • il cane ha dolore;
  • il cane è stanco e sente la necessità di riposarsi;
  • l’animale viene attratto da uno stimolo.

 

Il cane non vuole più passeggiare, come si comporta in base all’età

Se il cane che non vuole passeggiare è un cucciolo non c’è bisogno di allarmarsi. La passeggiata per un cane ancora piccolo è infatti un fondamentale momento per conoscere l’ambiente circostante, le persone e i suoi altri simili. Se si ferma durante la camminata è soltanto perché vuole esplorare ciò che sta intorno a lui. È molto importante però garantire un’esperienza positiva al cucciolo, tenendo d’occhio tutto ciò che fa. Per evitare che si fermi di continuo una buona soluzione potrebbe essere quella di uscire in compagnia di un cane adulto, di modo che il cucciolo possa apprendere come ci si deve comportare durante la passeggiata.

Se a non voler più passeggiare è un cane adulto ci possono essere altre ragioni ancora per cui si comporta così. L’amico a quattro zampe potrebbe infatti non aver ricevuto una corretta educazione quando era più piccolo: anche in questo caso la compagnia di un altro cane adulto potrebbe essere la soluzione per insegnare al cane adulto come comportarsi correttamente. Per far sì poi che il cane abbia voglia di passeggiare l’ideale sarebbe portarlo inizialmente in luoghi tranquilli e con poche distrazioni e camminare lentamente.

Il cane anziano spesso non vuole passeggiare perché l’età lo porta a essere più pigro. Nel cane avanti con l’età potrebbero anche insorgere problemi di salute, come quelli di deambulazione o di demenza senile. Se il cane non vuole più passeggiare per aiutarlo è molto importante rivolgersi al proprio veterinario di fiducia, nonché fare camminate lente e brevi e portarlo negli stessi luoghi per evitare che si disorienti.

 

Tutti in vacanza! Il decalogo per il viaggio con il cane

Andare in vacanza con il proprio amico a quattro zampe deve essere un’esperienza piacevole e divertente per cane e proprietario: scopri quali sono i consigli per viaggiare con il tuo animale domestico in completa serenità!

 

 

Foto: iStock

Approfondimento: Purina