Gatto lecca il proprietario

Perché i gatti leccano il proprietario?

  • Love

  • Mi piace

  • Sigh

  • Grrrr

1 ottobre 2019

pubblicato da: PetPassion Redazione

Perché i gatti leccano il proprietario, i significati

Per capire perché i gatti leccano il proprietario bisognerà interpretare il linguaggio felino, in cui questo comportamento assume diverse sfumature.

 

Chiunque possieda un felino almeno una volta si sarà posto la domanda del perché i gatti leccano non soltanto i loro simili ma anche gli esseri umani. Spesso, infatti, sarà capitato che il micio si mettesse a leccare mani, parti del viso o la pancia del proprietario.

Cosa significa quindi quando il gatto ti lecca? E perché a volte invece il gatto lecca e morde?

 

Il gatto mi lecca, perché lo fa?

Vedere il gatto che si lecca è un comportamento abbastanza comune che, nella maggior parte dei casi, deriva da un bisogno del felino di essere sempre pulito e in ordine. Spesso però il micio si potrebbe dilettare non solo a leccare sé stesso, ma anche il proprietario.

E perché il gatto lecca il padrone? Ci sono diversi motivi per cui gli amici a quattro zampe felini mettono in atto questo comportamento. I mici non soltanto leccano loro stessi, ma anche gli altri. Quando il gatto ti lecca significa che pensa che sei sporco, e leccandoti ti vuole aiutare a pulirti, oltre a dimostrare che vuole unirsi a te scambiandovi gli odori.

Il linguaggio dei gatti è poi molto diverso da quello degli esseri umani: per dire al proprietario che gli vuole bene, il gatto lo lecca. Nel capire perché i gatti leccano bisogna infatti considerare che questi animali ritengono l’essere umano che si occupa di loro come un membro della famiglia, e per far vedere la loro riconoscenza e il loro amore lo leccano, proprio come la mamma faceva con loro quando erano cuccioli. Inoltre, questo comportamento può essere anche sintomo del fatto che i felini non solo stanno bene quando sono insieme al proprietario, ma si sentono anche al sicuro.

Un altro motivo del perché il gatto lecca il padrone, specialmente se lo fa in modo compulsivo o accanendosi su una determinata area dell’uomo, è legato al fatto che il micio potrebbe trovarsi in una situazione di ansia o stress. Leccare freneticamente qualcosa è, per l’amico a quattro zampe, un modo utile per alleviare la tensione, anche se sarà bene che il proprietario vada a indagare a fondo sulle cause di questo stato di malessere per cercare di superarlo il prima possibile.

Per i gatti leccare significa anche tornare al periodo dell’infanzia, quando era ancora con la madre e con eventuali fratellini. Quando il gatto ti lecca e gioca anche con te è importante che tu non rompa questo momento, perché per il micio è rilassante e stimolante.

Un altro significato del perché i gatti leccano sé stessi e il proprietario è che in questo modo avviene uno scambio di odori. Se, infatti, il micio avverte sull’uomo un particolare profumo che richiama la sua attenzione allora leccherà insistentemente la parte che lo attira per cercare di identificare l’origine dell’odore. I felini sono poi molto territoriali: come tutto ciò che lo circonda, anche tu sei proprietà del tuo amico a quattro zampe che, quando ti lecca, vuole marcarti per indicare il possesso ad altri eventuali rivali.

 

Perché il gatto lecca il padrone e lo morde?

Invece, perché il gatto lecca e morde? Questo comportamento è comune soprattutto ai cuccioli, e non deve per questo essere preso in modo negativo: per i micetti leccare e poi mordere il proprietario è soltanto un gioco, un momento di divertimento, un atto compiuto senza cattiveria. Diverso è il caso in cui quando il gatto ti lecca poi ti morde forte. Il morso stretto e il pelo arruffato sono segnali che qualcosa non va e che il felino sta avendo un comportamento aggressivo che deve essere corretto.

Nel capire perché il gatto lecca e morde il proprietario bisogna anche considerare che il micio si potrebbe comportare così quando non desidera più ricevere le coccole. Se quindi si nota che il felino morde forte mentre lo si sta accarezzando, è consigliato smettere subito di toccarlo e allontanarsi, per far sì che l’animale associ con il tempo i morsi a un evento negativo, come la fine delle coccole.

 

 

Approfondimento: Purina