25 novembre 2019

pubblicato da: PetPassion Redazione

Perché il cane lecca il padrone, le interpretazioni

Dietro al perché il cane lecca il padrone si nascondono diverse ragioni, ecco quali sono le principali.

 

Quando ci si chiede perché il cane lecca il padrone bisogna sapere che, dietro questo gesto che potrebbe sembrare di affetto e familiarità in realtà ci sono dietro una serie di significati molteplici. Sicuramente dietro a questo comportamento del cane si nasconde un’espressione di amore e riconoscenza nei confronti del proprietario, ma ci sono anche altre interpretazioni possibili di questo atteggiamento. Quindi, cosa vuol dire quando il cane lecca il padrone?

 

Cani che leccano i padroni, perché lo fanno?

Nel comprendere perché il cane lecca il padrone c’è da dire che questa è una situazione in cui si ritrovano quasi tutti i proprietari di amici a quattro zampe quando rientrano a casa, anche solo dopo qualche ora. Il cane appare festoso e pronto a riversare affetto sull’uomo, leccandogli mani, faccia e piedi. Oltre alla gioia del ritorno, i cani leccano i padroni anche per altri motivi. Nel linguaggio del cane questo atteggiamento potrebbe anche voler dimostrare un bisogno di attenzioni e cura, in particolar modo chiedendo all’umano di dargli del cibo.

Se invece i cani leccano mani o piedi sudati del padrone il significato potrebbe essere diverso. In questo caso, infatti, l’amico a quattro zampe potrebbe con questo comportamento cercare di capire lo stato d’animo in cui si trova il proprietario, tramite i ferormoni che l’uomo emette con il sudore. Queste sostanze non vengono captate dalla lingua: i cani che leccano i padroni vogliono in questa circostanza convogliare i segnali chimici verso l’organo vomero-nasale, che serve per la loro decodificazione.

 

Altre interpretazioni di cosa vuol dire quando il cane lecca il padrone

Ci sono anche altre spiegazioni al perché il cane lecca il padrone. Se quest’ultimo utilizza creme o profumi, una delle prime cose che l’animale potrebbe fare è quella di passare la lingua sulla sua pelle. Molto probabilmente tali sostanze sono per l’amico a quattro zampe un chiaro richiamo a dei prodotti particolari, come, ad esempio, un gusto alla frutta.

Nel comprendere perché il cane lecca il padrone, o anche perché il gatto lecca il padrone, si può pensare anche che tale gesto rappresenti per l’animale un modo per ridurre lo stress. Leccare il proprietario, la cuccia, i giochi o sé stesso in situazioni a forte impatto psicologico, come può essere un forte temporale, aiuta l’amico a quattro zampe a tranquillizzarsi e superare lo stesso di ansia.

I cani che leccano i padroni lo fanno anche per una questione di gerarchia. Tramite l’uso della lingua l’animale è infatti capace di riconoscere e interpretare alcune informazioni essenziali, come il fatto che un altro suo simile sia dominante o in calore. Se ci si sta quindi chiedendo perché il cane lecca il padrone, un’altra ragione dipende proprio dal fatto che con questo atteggiamento il cane ritiene l’uomo come gerarchicamente superiore e gli vuole dimostrare il suo rispetto e la sua completa disposizione.

 

Foto: Shutterstock

Approfondimento: Purina