Gatti musica

Ai gatti piace la musica?

  • Love

  • Mi piace

  • Sigh

  • Grrrr

9 novembre 2018

pubblicato da: PetPassion Redazione

Come capire qual è la musica che piace ai gatti?

I felini hanno un udito molto sviluppato e sofisticato. Come fare quindi per capire qual è la musica che piace ai gatti?

 

Una delle domande che gli amanti dei felini si potrebbero essere posti almeno una volta è se ai gatti piace la musica.  I mici non amano i rumori forti e, per quanto riguarda la musica, è necessario che questa sia composta in base alle loro specifiche esigenze uditive. Qual è quindi la musica che piace ai gatti?

 

Musica per gatti, come funziona l’udito dei mici?

Secondo gli esperti i gatti usano numerosi suoni, fino a 12 per la precisione, che spesso solo loro riescono a riconoscere: questo serve per comprendere anche la tipologia di musica che piace ai gatti. I mici hanno un udito molto più sviluppato di quello degli uomini, perché sono in grado di riconoscere suoni che l’uomo non riuscire nemmeno a percepire. Fusa, sbuffi e ringhi hanno un determinato significato sulla base della durata e della frequenza, cioè dell’intensità del suono che si misura in Hertz. I felini sono in grado di recepire suoni che hanno un’intensità dai 30 fino ai 65 mila Herz.

Questi ultimi corrispondono ai suoni acuti, come quelli che vengono emessi dai cuccioli per richiedere le attenzioni della mamma. I gatti inoltre hanno una straordinaria abilità uditiva, ovvero possiedono l’orecchio assoluto: questo dono di natura permette loro di avvertire suoni che sono alla portata dei pipistrelli, con una precisione del 75%. Questo è il motivo per cui scappano o si agitano quando sentono rumori troppo forti.

Qual è la tipologia di musica che piace ai gatti?

Uno studio pubblicato su Applied Animal Behavioral Science e condotto dall’Università del Wisconsin ha analizzato la musica che piace ai gatti, stabilendo che i felini gradiscono le composizioni musicali che sono specie-specifiche. Nella maggior parte dei casi poi, si tratta di una musica per gatti che non corrisponde a brani eseguiti con strumenti musicali canonici, bensì comprensivi dei suoni preferiti dagli esemplari in natura. I ricercatori hanno formulato una serie di composizioni musicali basate sulle normali emissioni sonore dei mici e hanno stabilito le frequenze per loro migliori. La musica elaborata dagli studiosi contiene elementi sonori che sono graditi ai mici, come le fusa: quindi una musica rilassante per i gatti, in quanto si adatta ai ritmi scorrevoli che sono tipici dei richiami dei felini.

Il team di ricercatori ha proposto ai felini due brani classici, l’Elegie di Gabriel Fauré e l’Aria sulla quarta corda di Bach. Nonostante le due composizioni non abbiamo disturbato i mici, questi ultimi non hanno nemmeno dimostrato interesse o particolare attenzione per i suoni riprodotti. La musica che piace ai gatti è invece quella composta sulla base dei loro richiami naturali: i brani in questione hanno provocato un aumento dell’attenzione nei felini, e il loro strusciarsi contro gli altoparlanti che emettevano tali suoni. Le reazioni positive poi sono arrivate anche più velocemente: 110 secondi nel caso dei brani realizzati dai ricercatori contro i 170 delle altre due tracce.

 

musica gatti

W la musica classica

L’udito fine e la grande sensibilità nei confronti dei suoni porta i felini a essere dei fini intenditori musicali. I gatti hanno però dei gusti molto particolari in fatto di musica: preferiscono infatti le note rilassanti e pacate, piuttosto che i duri ritmi rock. Ecco i suggerimenti…

>> Leggi l’approfondimento

 

 

Immagine di copertina: Shutterstock
Approfondimento: Gourmet