6 giugno 2011

pubblicato da: Redazione PetPassion

Sempre più spesso i chihuahua, yorkshire e tanti altri, considerati una moda e trattati come dei giocattoli, vengono tristemente abbandonati. In Inghilterra si registrano molti casi di abbandono dei nostri amici a quattro zampre di taglia piccola. I più fortunati vengono trovati da qualcuno e portati al più vicino canile, mentre gli altri muoiono per […]

paris hilton

Sempre più spesso i chihuahua, yorkshire e tanti altri, considerati una moda e trattati come dei giocattoli, vengono tristemente abbandonati.

In Inghilterra si registrano molti casi di abbandono dei nostri amici a quattro zampre di taglia piccola. I più fortunati vengono trovati da qualcuno e portati al più vicino canile, mentre gli altri muoiono per strada, spesso di fame e stenti. Si tratta di chihuahua, yorkshire, king charles spaniel e carlini talmente piccoli da poter essere infilati in borsa come faceva Paris Hilton, che ne aveva tre. I numeri parlano chiaro: nel 2006 la charity Blue Cross si era vista riportare indietro appena 53 fra chihuahua, yorkshire, carlini, barboncini e king charles spaniel, mentre nel 2010 i cagnolini restituiti hanno raggiunto quota 177.
Ma ancora più allarmanti sono i dati resi noti dalla Dogs Trust, la più importante associazione animalista inglese, che nel giro di un anno ha registrato un aumento del 44% dei cani riportati indietro. Alcuni adottano un cane solo perché va di moda o per imitare qualche celebrità, senza tener conto che non sono dei giocattoli né, tantomeno, un accessorio che si può abbandonare quando passa di moda.
Ma i motivi dell’abbandono si legano spesso anche alla crisi economica. Gli animali incidono molto sul bilancio familiare e i proprietari sono costretti a liberarsi di loro.

barboncino“La gente è convinta che solo perché si tratta di cani in miniatura, questi richiedano meno esercizio e stimolazione mentale – ha spiegato Ryan Neil, esperto di comportamento animale della Blue Cross – ma non è affatto vero. Ogni cane ha bisogno di sviluppare il proprio comportamento per non sentirsi annoiato, frustrato o stressato. La gente che li prende e li infila in borsa per portarli con sé, baciandoli e coccolandoli tutto il tempo, dimentica che così facendo nega a questi cagnolini la possibilità di essere tali, ovvero di sviluppare un normale comportamento canino. Spesso la maggior parte di questi cani in miniatura ha una personalità molto spiccata, non a caso gli yorkie discendono dai cani da combattimento. Ecco perché prima di prendere un qualsiasi cane bisognerebbe fare una ricerca approfondita per essere sicuri di scegliere l’animale più adatto al proprio modo di vivere”.

Maria Pezzillo

Redazione Petpassion.tv

press@petpassion.tv