cani sanno contare

I cani sanno contare?

  • Love

  • Mi piace

  • Sigh

  • Grrrr

9 giugno 2020

pubblicato da: PetPassion Redazione

Tra le capacità dei cani c’è anche quella di saper contare.

Che i nostri amici a quattro zampe siano pieni di innumerevoli qualità e capacità è ormai noto e risaputo. E se sapessero anche contare?

Tutti coloro che possiedono un cane sanno che questi animali sono molto intelligenti. Riescono ad apprendere numerosi comandi, ma anche a percepire gli stati d’animo del proprietario: infatti, sanno comprendere se una persona è felice o triste e sono in grado di riportare loro gioia e positività, risollevandogli il morale.

È anche vero che, a volte, i cani hanno dei comportamenti buffi e bizzarri, come:

  • correre in tondo cercando di acchiapparsi la coda;
  • guardare il proprietario piegando la testa di lato;
  • ululare al cielo;
  • fare un giro su sé stesso prima di sedersi.

 

Atteggiamenti curiosi dietro ai quali talvolta si nasconde anche una spiegazione scientifica.

Tra le ultime scoperte della scienza, appunto, c’è anche uno studio che ha dimostrato la capacità del cane di saper contare e di elaborare i numeri.

Scopriamo di più!

 

I cani sanno contare: la ricerca

Lo studio che ha portato alla scoperta che i cani sanno contare è stato condotto dai ricercatori dell’Emory University ed è stato pubblicato su “Biology Letters”.

La ricerca ha coinvolto 11 cani di razze diverse addestrati a entrare spontaneamente in uno scanner RM e a rimanere immobili durante la scansione, senza restrizioni o sedazioni.

 

Capacità dei cani: i risultati dello studio

Degli 11 cani coinvolti nella ricerca, otto di questi esemplari hanno mostrato un’attivazione della corteccia parietotemporale alle sequenze di punti che venivano mostrate su uno schermo.

L’attivazione di quest’area permette all’animale di elaborare spontaneamente quantità numeriche di base, ovvero di stimare la numerosità degli oggetti, come la quantità di cibo o il numero di predatori da cui difendersi.

Inoltre, l’area del cervello dei cani che si è attiva durante gli esperimenti corrisponde alle regioni neuronali sensibili al numero anche negli esseri umani. Pertanto, grazie a questa ricerca, è possibile:

  • dimostrare che i cani possono elaborare i numeri e non hanno bisogno di essere addestrati per farlo;
  • avere un’idea di come il nostro cervello si è evoluto nel corso del tempo e di come funziona adesso.

 

 

Foto: iStock

Approfondimento: Friskies