28 settembre 2020

pubblicato da: Medico Veterinario

Bolo di pelo nello stomaco del gatto? Ecco cosa fare.

Quando qualcuno ci parla di palla di pelo del gatto, ci si riferisce ai boli di pelo o tricobezoari nello stomaco dei gatti. È un problema che colpisce soprattutto i gatti a pelo lungo, ma che può manifestarsi anche nei gatti a pelo corto. Vediamo cause, sintomi e rimedi.

 

Bolo di pelo nel gatto: cause?

I gatti sono animali molto attenti alla propria igiene personale. Il gatto si lecca quotidianamente, più volte al giorno, per eliminare sporcizia e parassiti dal mantello e così facendo la sua lingua rasposa cattura una notevole quantità di peli che viene ingerita. Soprattutto nei gatti di casa e a pelo lungo, questi peli tendono ad accumularsi nello stomaco del gatto e formano i cosiddetti boli di pelo, tricobezoari o anche palle di pelo.

Durante la muta del pelo, poi, soprattutto in primavera e autunno, l’ingestione del pelo aumenta, incrementando il rischio di sviluppo di boli di pelo.

A volte il leccamento diventa eccessivo a causa di prurito, malattie dermatologiche o problemi comportamentali collegati allo stress, aumentando così la quantità di peli ingeriti.

 

Palla di pelo del gatto, i sintomi

Una volta che i peli si sono ammassati nello stomaco del gatto, perché non digeriti, l’organismo del gatto sente la necessità di liberarsi di questi peli. Quindi una delle prime reazione del gatto che ha boli di pelo nello stomaco è il vomito.

Il gatto contrae l’addome, sembra tossire e così butta fuori dalla bocca queste palle di pelo, che possono contenere anche cibo non digerito. Non è detto che riesca ad espellere subito il pelo, anzi spesso fa molti tentativi a vuoto e vomita solo succhi gastrici. A volte proprio non riesce a espellere questi boli di pelo. Così comincia a mangiare erba per stimolarsi il vomito. Solo che l’erba, ricca di silicio, finisce con l’irritare ancora di più lo stomaco, causando anche forme di gastriti.

Può capitare, poi, che i peli non restino nello stomaco, ma passino all’intestino: qui il bolo di pelo rende le feci dure e secche e causa la stipsi del gatto, fino anche a generare veri e propri blocchi intestinali. Nei casi più gravi, i boli di pelo possono portare anche inappetenza, perché il gatto ha lo stomaco intasato di sostanze non digeribili.

Riassumendo, sono questi i principali sintomi della palla di pelo del gatto:

  • vomito dei boli di pelo (talvolta sono piccoli, talvolta sono anche lunghi diversi centimetri)
  • vomito con emissione solo di succhi gastrici
  • inappetenza
  • anoressia
  • stipsi
  • presenza di feci dure e secche.

 

Rimedi per il bolo di pelo nel gatto

Il bolo di pelo va eliminato in modo naturale, ovvero con il vomito oppure con le feci. Esistono in commercio diversi prodotti in grado di curare questo disturbo, come compresse o paste in grado di favorire il passaggio dei peli nell’intestino del gatto e ammorbidire le feci. Una volta individuati i sintomi ed appurato che potrebbe trattarsi di boli di pelo, il tuo veterinario potrà consigliarti il prodotto più adatto al tuo gatto e indicato per il trattamento dei boli di pelo.

Esistono anche dei mangimi ricchi di fibre per favorire l’espulsione dei boli di pelo.

 

Come prevenire la palla di pelo del gatto?

Il modo migliore per prevenire la formazione del bolo di pelo del gatto è una corretta igiene del pelo del gatto. La soluzione è molto semplice: basta spazzolare ogni giorno il tuo micio per eliminare tutti i peli in eccesso dal loro manto. È un’abitudine da fargli prendere sin da cucciolo, perché la spazzolatura mantiene il pelo morbido e lucido, oltre a stimolare, con il massaggio, il sistema nervoso del gatto e quindi il suo benessere.

Nei gatti a pelo lungo, la spazzolatura quotidiana è fondamentale per prevenire il problema dei boli di pelo. Inoltre, un’alimentazione ricca di vitamine e acidi grassi Omega 3 e Omega 6 aiuta a mantenere una pelliccia sana e compatta e limitare la perdita di pelo.

 

 

Approfondimento: Gourmet