2 giugno 2020

pubblicato da: PetPassion Redazione

Dormire con cane e gatto, può aiutare il sonno?

Scegliere di dormire con un animale significa prendere in considerazione diversi aspetti, da quello educativo a quello igienico-sanitario.

I nostri amici a quattro zampe solo a tutti gli effetti membri della nostra famiglia. Con loro possiamo divertirci, passeggiare, fare sport o guardare un film sul divano. Ogni nostra azione contribuisce a creare un rapporto con loro e una connessione emotiva profonda.

Capita spesso, però, che i nostri animali domestici ci seguano anche quando andiamo a letto. Ma dormire con cane e gatto fa bene a noi e ai nostri pet?

 

Dormire con gli animali

Per capire se dormire con cane e gatto è una porta vantaggi o svantaggi, bisogna prendere in considerazione diversi fattori. In particolare, l’aspetto:

  • emotivo;
  • educativo;
  • igienico.

 

Una ricerca americana condotta dalla Mayo Clinic, in Arizona, ha analizzato l’effetto che dormire con un animale domestico ha sull’uomo. A fronte di una piccola percentuale degli intervistati che ha dichiarato di non gradire la presenza di cani e gatti in camera da letto, la maggioranza ritiene che dormire insieme ai propri amici a quattro zampe aumenti il senso di sicurezza, infonda serenità e funzioni da sonnifero naturale, aiutandoli ad addormentarsi e a mantenere un sonno tranquillo. Questo è vero, però, nel caso in cui l’animale dorma in camera, ma non sul letto; al contrario, se cani e gatti vengono ospitati sul letto, il sonno peggiora perché i ritmi sonno-veglia degli animali sono diversi da quelli dell’uomo e disturbano il sonno dei proprietari.

Relativamente, invece, all’aspetto educativo è importante far capire a cane e gatto quali sono gli spazi che devono essere rispettati. Se si decide di non dormire con gli animali sarà importante insegnare loro che la camera da letto non è uno spazio in cui è consentito entrare. Se, invece, non puoi fare a meno della vicinanza del tuo pet, occorrerà stabilire il grado di vicinanza tollerato: se va bene che la sua cuccia stia in camera, se lui può stare ai piedi del letto o sopra le coperte e se il pet può dormire addosso.

Qualunque sia la decisione, ti consigliamo di abituare l’animale sin da quando è piccolo così che queste regole siano più semplici da accettare e vengano rispettate più facilmente quando sarà grande.

 

Dormire con cane e gatto fa male

La questione che potrebbe far pensare che dormire con cane e gatto faccia male riguarda soprattutto la sfera igienica. Gli animali, infatti, soprattutto se sono abituati a stare sia dentro che fuori casa possono essere veicolo di parassiti, come pulci e zecche, dannosi per la salute sia degli animali sia dei loro proprietari. Allo stesso modo le zoonosi, le malattie che passano da animale a uomo, sono rare ma può capitare che vengano trasmesse all’uomo da graffi, morsi e saliva.

È importante, nel caso in cui si scelga di dormire con cane e gatto alzare l’asticella della prevenzione e del controllo sanitario affinché i parassiti degli animali siano tenuti sotto controllo. È fondamentale, in questo senso, programmare visite periodiche dal veterinario e fare attenzione alla sua salute e alla sua pulizia per assicurarsi che l’animale stia bene e che non possa trasmettere malattie all’uomo.

 

Sonno del gatto: perché dorme così tanto?

In media, i gatti dormono dalle 13 alle 16 ore nell’arco di una giornata. Questi orari variano in base all’età del gatto e alla singola personalità, ma solitamente corrispondono a circa il doppio rispetto a quanto richiesto da un essere umano.

 

Foto: iStock

Approfondimento: Purina Pro Plan