Educare gatto cucciolo

Come educare un gatto cucciolo?

  • Love

  • Mi piace

  • Sigh

  • Grrrr

6 dicembre 2019

pubblicato da: PetPassion Redazione

Come educare un gatto, consigli e suggerimenti utili

Come educare un gatto cucciolo nel modo corretto? Alcuni consigli e suggerimenti per indirizzare il comportamento del tuo amico a quattro zampe sin da piccolo.

Stai per accogliere in casa per la prima volta un cucciolo di micio? Oltre a preparare l’abitazione affinchè sia accogliente e a prova di micetto, è bene anche che tu sappia come educare un gatto cucciolo. Insegnare al piccolo amico a quattro zampe come comportarsi nel nuovo ambiente e che atteggiamento dovrà avere nei confronti di altri umani e dei suoi simili è fondamentale per far sì che il felino cresca sano e felice.

 

Educare un gatto all’uso della lettiera, come fare?

L’arrivo di un cucciolo in casa è sempre un momento di grande gioia ed euforia. È essenziale però provvedere fin da subito a educare un gatto alle buone maniere, insegnandoli dei comandi fondamentali che poi porterà avanti anche da adulto. Uno degli elementi base che non deve mancare nell’accoglienza di un cucciolo di gatto in casa è la lettiera, che il felino dovrà imparare sin da subito a usare. Di solito i felini sono abbastanza autonomi nell’apprendere e utilizzare questo strumento, ma nel caso dovessi notare che il micetto ha qualche difficoltà puoi sicuramente intervenire per aiutarlo a capirne il funzionamento.

Nel capire come educare un gatto a usare la lettiera basterà che tu metta direttamente il piccolo dentro la scatola dei bisogni, di modo da fargli vedere e sentire il substrato, ovvero la sabbia. Un altro aspetto fondamentale per educare un gatto all’utilizzo della lettiera è posizionare quest’ultima in un luogo tranquillo in cui non ci siano rumori improvvisi che possano spaventare il micetto. Quando il felino è cucciolo è consigliato posizionare la lettiera nell’area della casa dove l’animale passa più tempo, di modo che possa vederla e usarla quando ne ha bisogno.

 

Come educare un gatto e non mordere e graffiare?

Solitamente i micetti hanno la tendenza a mordere e graffiare, quando giocano ma non solo. Per capire come educare un gatto a non mordere o tirare graffi verso gli esseri umani è importante che sin da cucciolo non incentivi il gioco con le tue mani o piedi, facendoti quindi rincorrere. Il consiglio è di usare piuttosto degli oggetti o dei giochi per gatti che facciano da intermediario fra te e il micino. Se nonostante questo il felino continua ad “attaccarti”, puoi provare a dirgli un secco “no” quando il micio sta per graffiarti o morderti. Nel comprendere come educare un gatto cucciolo ricordati che non dovrai mai usare dei rimproveri violenti o alzare la voce nei suoi confronti, ma invitalo a fargli smettere l’azione che sta compiendo con voce ferma, dolce e pacata.

 

Come educare un gatto a non salire sul tavolo e sui mobili?

In generale i felini amano salire nei posti in alto. Se si vuole capire come educare un gatto a non salire su un tavolo o sui mobili è bene cominciare a farlo fin da quando il micio è cucciolo. Quando l’animale tenta di salire su un ripiano alto pronuncia una parola con un tono autorevole ma pacato oppure fai del rumore con croccantini o giochi invitando il micio a scendere. La cosa importante nell’educare un gatto cucciolo a non arrampicarsi sui mobili di casa è avere pazienza, bloccandolo prima che salga e premiandolo quando fa la cosa giusta. In alternativa potresti pensare di acquistare delle scale, dei percorsi o delle mensole per felini, ovvero spazi appositi dove i gatti possano arrampicarsi e saltare in tutta libertà.

 

Foto: Shutterstock

Approfondimento: ProPlan