Perchè i cani hanno la pancia gonfia

Perché il cane ha la pancia gonfia?

  • Love

  • Mi piace

  • Sigh

  • Grrrr

7 giugno 2019

categoria: Salute animali, Slider

pubblicato da: PetPassion Redazione

Cause e soluzioni per la pancia gonfia nel cane

Quali sono i motivi della pancia gonfia nel cane? E quali possono essere i rimedi per prevenire questo disturbo e curarlo in tempo?

 

L’addome gonfio nel cane, più comunemente identificato come la pancia gonfia nel cane, è un disturbo che può essere associato a diverse patologie o problematiche nell’ambito veterinario. Non in tutti i casi l’addome o lo stomaco gonfio nel cane sono sintomo di qualche disturbo specifico: ci possono infatti essere dei casi in cui il cane abbia la pancia gonfia senza avere nessuna patologia particolare.

Le cause della pancia gonfia nel cane dipendono e cambiano molto anche in base all’età dell’animale, ovvero se si tratta di un cucciolo o di un cane adulto. In ogni caso è bene conoscere quali sono i fattori da cui dipende l’addome gonfio nel cane, per poter intervenire il prima possibile con il supporto del veterinario.

 

Pancia gonfia nel cane, quali possono essere le cause?

Il gonfiore addominale nel cane è un sintomo che non deve mai essere sottovalutato, e appena ci si rende conto del problema è bene intervenire il prima possibile consultando il proprio veterinario di fiducia. Fra le principali cause della pancia gonfia nel cane ci sono:

  • torsione gastrica;
  • versamento addominale (ascite) di varia natura (cardiaca o altro);
  • tumori della milza, del fegato o di altri organi addominali;
  • aumento di volume della vescica (provocato da un’ostruzione o blocco urinario);
  • sindrome di Cushing;
  • peritonite, ovvero un’infezione dell’addome del cane;
  • parassiti intestinali (soprattutto nel cucciolo);
  • dilatazione volvolo-gastrico (GDV);
  • Megacolon, cioè una dilatazione grave del colon;
  • gravidanza inaspettata.

Per quanto riguarda la dilatazione volvolo-gastrico (GDV) che causa il gonfiore addominale nel cane essa si verifica nel caso in cui lo stomaco dilatato ruota, intrappolando gas al suo interno e bloccando di conseguenza il passaggio del sangue. Questa patologia, che può risultare fatale per l’amico a quattro zampe se non si interviene immediatamente, ha cause ancora poco conosciute, anche se si suppone che uno dei motivi possa essere quello di inghiottire aria a seguito di un pesante esercizio subito dopo il pasto.

Un’altra delle cause dello stomaco gonfio nel cane è la peritonite. Quest’ultima si presenta come un’infezione molto grave provocata dalla foratura o rottura dello stomaco o dell’intestino dell’animale a seguito dell’ingestione di schegge di osso, ulcere o tumori. I sintomi della peritonite, oltre alla pancia gonfia nel cane, sono anche la svogliatezza, la riluttanza nel muoversi, la letargia nel cane e il vomito.

La sindrome di Cushing è molto comune nei cani con un profilo panciuto e a partire dai 6 anni di età. Questa malattia è legata alla sovrapproduzione di cortisolo, provocata dalla produzione di più ormoni da parte della ghiandola pituitaria.

Un’altra causa dello stomaco gonfio nel cane è l’ascite: si tratta dell’accumulo di liquido nell’addome, che produce come conseguenza il gonfiore addominale. Questa patologia dipende da una serie di cause, fra cui l’insufficienza cardiaca, una malattia epatica, problemi renali o malattie intestinali gravi.

 

Addome gonfio nel cane, i rimedi

Nel caso in cui si riscontri un problema di pancia gonfia nel cane, la prima cosa da fare è chiamare il veterinario per un consulto medico. Con una visita approfondita il dottore probabilmente prescriverà l’esecuzione di esami del sangue e una radiografia dell’addome dell’animale, e infine di una ecografia addominale. In base ai risultati di questa indagine sarà quindi possibile effettuare la corretta diagnosi e prescrivere una terapia mirata per risolvere il problema.

Per quanto riguarda la torsione dello stomaco del cane, a cui soprattutto i cani di grossa taglia possono essere soggetti, il consiglio per prevenire questo disturbo è di suddividere il pasto in almeno due dosi, ed evitare che facciano attività fisica subito dopo mangiato. Per evitare il rischio di peritonite invece, è bene non dare al cane piccole ossa, come quelle del pollo o del coniglio.

 

Cura e pulizia delle ghiandole perianali dei cani

Oltre che la salute dello stomaco e della pancia del proprio cane è bene tenere sotto controllo anche tutte le altre parti del suo corpo. Fra queste vi sono anche le ghiandole perianali: si tratta di due ghiandole molto importanti per il cane, che producono una secrezione liquida dall’odore molto forte. La salute delle ghiandole perianali e la loro pulizia sono fondamentali per garantire il benessere complessivo del proprio amico a quattro zampe.

>> Scopri tutto

 

Approfondimento: Purina Shop