27 dicembre 2020

pubblicato da: PetPassion Redazione

Capire perché il cane scappa e insegnargli a non farlo

Un cane che scappa ha le sue ragioni, ma per evitare rischi inutili è bene insegnargli ad uscire a comando. Ecco quali strategie adottare. 

Una buca in cortile o un oggetto che non conosci: i segnali di scappatella del tuo amico a quattro zampe possono essere i più disparantiPer minimizzare situazioni pericolose è però necessario che il cane impari a uscire solo con il tuo permesso. Capire perché un cane scappa è la prima mossa per insegnargli a non farlo. 

 

Cane che scappa, è normale? 

La risposta è “sìSpesso però non lo fa per non tornare, quasi mai si tratta infatti di una vera fugaCiò che spinge un cane ad allontanarsi è semplicemente il desiderio di curiosare in giro, per poi rientrare sereno al nido domestico. Succede spesso con i cani che vivono circondati dalla natura. In campagna o in montagna, dove non esistono cancelli o recinti divisori, i cani sono abituati a perlustrare le aree verdi nelle vicinanze. Per chi vive in città la situazione però è decisamente diversa. In questo caso un cane che scappa corre pericoli più seri: traffico, bocconi avvelenati e spiacevoli incontri (con esseri umani o altri animali randagi) possono costituire rischi che è meglio evitare.  

 

Perché il cane scappa? 

I motivi che spingono un cane a scappare sono diversi. Vediamoli insieme. 

  • Istinto sessuale: succede in particolare con i cani maschi non castrati, che sentono l’odore di femmine in calore anche molto lontane. 
  • Istinto esploratore: il cane che scappa può essere mosso da curiosità e voglia di scoprire che cosa c’è oltre le mura domestiche.  
  • Istinto predatorio: soprattutto alcune razze, come quelle da caccia, sono portate a inseguire qualsiasi cosa si muova, motorini e biciclette compresi. 
  • Noia: capita quando i nostri amici a quattro zampe non sfogano le loro energie e non sono stimolati a sufficienza. Si sentono frustrati: e una tale situazione li riempie di stress. 
  • Paura: possono fuggire dopo aver subito uno shock, un incidente o semplicemente dopo un rumore forte; alcuni cani hanno anche paura delle persone che non conoscono; e se il tuo cane scappa quando ti avvicini, succede perché talvolta atteggiamenti inconsciamente traumatizzanti dei padroni li intimoriscono 
  • Ansia da separazione: icane scappa perché vuole seguire il padrone quando esce, che sia per andare al lavoro o a fare una commissione  

 

Cosa fare se il cane scappa 

In primo luogo bisogna far sì che il proprio cane si senta costantemente amato: trascorrere del tempo con lui permette di costruire un rapporto tutto basato su fiducia e complicità. In questo modo l’animale domestico si sente parte integrante della famiglia e tutti possono assumere un ruolo ben definito. Sentirsi utile e apprezzato permette a qualsiasi animale domestico di rafforzare la sua identità e di alimentare l’autostima. 

In secondo luogo è necessario impegnarsi nell’addestramento del proprio amico a quattro zampe. In tal senso è necessario far sì che l’animale ti riconosca come figura autorevole. Ai suoi occhi devi essere il capobranco e il riferimento. 

 

Insegnare al cane a non scappare

 

Solo dopo avere costruito quest’aura di credibilità, puoi avere una certa influenza sulle sue azioni. Devi quindi insegnargli a rispondere ad alcuni comandi base come “seduto”, “fermo”, “stai lì”, prima di spiegargli di stare a una certa distanza dall’uscio di casa o dal portone. Se impara a rispondere alle tue richieste sarà anche in grado di stare lontano da una linea immaginaria che lo hai ammaestrato a vedere. Nell’educazione ci vuole fermezza e costanza, ma anche tanta dolcezza. Non dimenticarti di esprimere la tua soddisfazione per i risultati che raggiunge. Tieni sempre a portata di mano uno ricompensa, coccolalo e fallo sentire importante. In questo modo anche un cane che scappa capirà quali sono i momenti per uscire e quali no.  

 

 

 

 

Approfondimento: Purina