24 dicembre 2019

pubblicato da: PetPassion Redazione

Boston Terrier, quali sono le origini e le caratteristiche?

Da dove deriva il cane Boston Terrier? Che caratteristiche fisiche e psicologiche ha questo piccolo molossoide?

Il Boston Terrier è un simpatico cane da compagnia e da guardia di piccola taglia. Come dice il nome stesso questa razza è nata a Boston, nel Massachussets: proprio in questo Stato, nel 1979, il Boston Terrier è stato riconosciuto come cane ufficiale del paese. Scopriamo quali sono le origini, le caratteristiche fisiche e il carattere del Boston Terrier, uno dei cani più amati dagli americani.

 

Quali sono le origini del Boston Terrier?

Il Boston Terrier rientra fra le razze di cani che provengono dal territorio americano: questo cane è infatti originario della città di Boston, in Massachussets. Alle origini il Boston Terrier era stato scelto come cane da combattimento, derivante da incroci fra il Bulldog e il Terrier di piccole dimensioni. Fu Robert C. Cooper a selezionare la prima discendenza del Boston Terrier per come lo conosciamo oggi.

Il nome Boston Terrier non fu scelto da subito: questo cane in origine era infatti chiamato Gentleman americano, Terrier americano e Boston Bulldog. Solo nell’ultimo decennio dell’800 si delineò il nome di Boston Terrier come denominazione ufficiale, in onore della città d’origine dell’animale. Un anno da ricordare nella storia delle origini del Boston Terrier è il 1983, quando questo cane venne ufficialmente riconosciuto dall’American Kennel Club. A partire da tale anno questo amico a quattro zampe divenne particolarmente diffuso negli Stati Uniti, tanto che nel 1915 i Boston Terrier erano la razza più popolare fra gli americani e lo rimasero fino agli anni ’60.

Nel 1976 il Boston Terrier venne scelto come simbolo dell’evento del bicentenario della dichiarazione di indipendenza degli Stati Uniti d’America, mentre tre anni dopo divenne il cane ufficiale dello Stato del Massachussets. La popolarità di questo cane è legata anche al fatto che veniva molto spesso scelto da college e squadre sportive americane come mascotte.

 

Che caratteristiche fisiche ha il Boston Terrier?

Il Boston Terrier rientra sotto la famiglia dei molossoidi e si presenta in tre tipologie, in base al peso:

  • categoria dei leggeri, con un peso al di sotto dei 6,75 kg;
  • categoria dei medi, che va dai 6,25 kg ai 9 kg;
  • categoria dei pesanti, con un peso superiore ai 9 kg e non oltre gli 11 kg.

Questo cane è caratterizzato da un fisico “quadrato”, con un corpo proporzionato e muscoloso. Il muso è invece schiacciato e da esso spuntano grandi occhi scuri molto espressivi. Le orecchie del Boston Terrier sono dritte e piccole, mentre le zampe sono slanciate e la coda è corta. Per quanto riguarda il pelo, questo simpatico amico a quattro zampe presenta un mantello lucido e corto, liscio e uniforme al tatto. Generalmente il pelo è pezzato e macchiato in modo regolare di bianco.

 

Qual è il carattere del Boston Terrier?

Il carattere del Boston Terrier è tipicamente simpatico e amichevole. Si tratta di un cane vivace, con un buon temperamento e un alto grado di intelligenza. Il Boston Terrier è un cane ideale per la vita in famiglia, anche con bambini, per via della sua dolcezza e della sua irrefrenabile voglia di coccole. È un cane che, nonostante le ridotte dimensioni, è coraggioso e attento, nonché estremamente leale nei confronti del proprietario.

 

Razze di cani di taglia media: elenco e caratteristiche principali

Oltre ai cani di piccola taglia, anche quelli di taglia media sono fra gli amici a quattro zampe più amati e diffusi fra i proprietari. Ma quali sono le caratteristiche fisiche e caratteriali dei cani di taglia media?

 

Foto: Shutterstock

Approfondimento: Purina Shop