Baywatch a quattro zampe

  • Love

  • Mi piace

  • Sigh

  • Grrrr

19 ottobre 2010

pubblicato da: Redazione PetPassion

Chi non ha seguito almeno una volta le storie d’amore e di amicizia di Baywatch, la popolare serie americana ispirata al lavoro dei Los Angeles County Lifeguards, i guardiaspiaggia in costume arancio? Le stesse storie accadono anche in Italia, nella vita di tutti i giorni, ma i protagonisti non sono i fusti e le belle […]

Chi non ha seguito almeno una volta le storie d’amore e di amicizia di Baywatch, la popolare serie americana ispirata al lavoro dei Los Angeles County Lifeguards, i guardiaspiaggia in costume arancio?

Le stesse storie accadono anche in Italia, nella vita di tutti i giorni, ma i protagonisti non sono i fusti e le belle attrici di Baywatch, bensì cani meravigliosi con un fisico atletico e zampe che fendono l’acqua come pinne.

Anche Edoardo Stoppa ha recentemente raccontato a Striscia La Notizia la storia dei cani da salvataggio, cani addestrati a salvare vite umane in mare, anche in condizioni meteo difficili.

La Scuola Italiana Cani Salvataggio è la più grande organizzazione nazionale dedicata alla preparazione dei cani e dei loro conduttori, le cosìdette Unità Cinofile.

Sono loro gli addetti all’addestramento dei cani di tutte le razze, purché abbiano spiccate doti di acquaticità e un peso superiore ai trenta chili. Le razze più adatte per essere promossi bagnino?

Sono i Labrador, i Golden Retriever e i Terranova. Il requisito principale è l’intesa profonda del cane con il proprio padrone e conduttore, con cui vive, gioca e si esercita. Anche il peso, la socievolezza e le doti natatorie sono molto importanti per diventare un cane bagnino.

Per comprendere la loro importanza, si pensi che solo l’Unità Cinofila è in grado di effettuare la rianimazione in acqua, impossibile senza l’aiuto del cane.

I cani da salvataggio hanno una resistenza e una forza incredibile: un unico cane è capace di trainare un battello con a bordo fino 30 persone, e di effettuare prove di resistenza di nuoto su distanze comprese tra i 300 mt. e i 2 Km.

cane_salvataggio

Cane e conduttore nuotano insieme fianco a fianco per abituarsi alla perfetta sinergia nel lavoro di salvataggio in acqua.

Insomma, anche nelle emergenze le storie di amicizia tra cane e padrone ritornano, sempre più forti.

Ma come si fa a diventare conduttore di cani da salvataggio?

La Scuola Italiana Cani da Salvataggio organizza, unica in Italia, corsi per istruttori e rilascia il brevetto su esame.

Il Brevetto di Salvataggio S.I.C.S. è riconosciuto dal Ministero Trasporti e Navigazione al fine del servizio di salvataggio.

La Scuola Italiana Cani Salvataggio è l’unica struttura a livello europeo ad organizzare annualmente corsi di Elisoccorso per Cani da Salvataggio e collaborare con tutti i nuclei elicotteristi italiani (Soccorso Aereo, Aeronautica Militare, Polizia, Carabinieri, Guardia di Finanza, Vigili del Fuoco, Protezione Civile, Elilombardia, ecc.).

Volete scoprire se il vostro cane è predisposto a diventare bagnino?

Potete fare qualche semplice prova, suggerita dalla Scuola Italia Cani da Salvataggio.