7 gennaio 2019

pubblicato da: PetPassion Redazione

Alla scoperta delle principali razze di gatti bianchi.

Per troppo tempo i gatti bianchi sono stati vittime di dicerie e convinzioni sbagliate, proprio come è accaduto al loro alter ego nero. Oggi ne sappiamo qualcosa di più e possiamo davvero apprezzare la bellezza e la varietà del gatto bianco.

 

Esattamente come il suo omonimo in versione nera, anche il gatto bianco è stato oggetto nei secoli di varie credenze e dicerie, sia in positivo che in negativo. Infatti, se da un lato il suo manto soffice e candido lo ha reso simbolo di purezza e positività, d’altra parte si è ritenuto per molto tempo che proprio al colore bianco fosse associata poca intelligenza e reattività, come da questa caratteristica fisica si potesse determinare l’indole più o meno sagace dell’animale.

In tempi più recenti per fortuna si è fatta una scoperta che ha smentito del tutto questa credenza, offrendone una spiegazione più che valida. Si è scoperto infatti che la gran parte dei gatti che hanno il manto bianco è affetto da sordità, a causa di un problema genetico. Quindi il gatto bianco non è stupido, come erroneamente si è pensato per anni, ma semplicemente non risponde al proprietario perché non lo sente. Questa anomalia caratterizza soprattutto i gatti bianchi con gli occhi azzurri, ma poiché è un problema molto diffuso tra questi animali, è possibile verificare la sordità semplicemente emettendo un suono forte e verificando la reazione del felino: se non si muove e non alza nemmeno gli occhi, è abbastanza evidente che non sente.

Esistono diverse razze che hanno anche la variante bianca: le più note sono il persiano, il British e il Munchkin.

Il gatto persiano bianco: esempio di fascino e nobiltà

Il gatto persiano è una razza inconfondibile, grazie al suo bellissimo e setoso manto, che gli conferisce un aspetto regale e altezzoso. Nella versione bianca poi, si può paragonare ad una soffice nuvola di pelo che non si può fare a meno di accarezzare. Richiede molta cura e va spazzolato tutti i giorni, ma ripaga il suo proprietario con la bellezza e la dolcezza dei suoi modi: mai aggressivo, è un animale docile e di compagnia, che al movimento preferisce il riposo e il relax.

 

Gatto British Shorthair bianco, dal mantello multicolore

Tra le razze più diffuse e apprezzate in Europa, il British è un gatto molto accomodante e docile, sa stare da solo senza combinare guai e difficilmente graffia o morde, motivo per cui è perfetto anche in presenza di bambini. Il manto di questo gatto può avere varie sfumature, che vanno dal blu/nero al rosso, crema, fino al bianco; in genere sono almeno bicolore ma esistono varianti monocolore. Nella versione bianca, il British può avere gli occhi anche azzurri, mentre negli altri colori vanno dal bronzo all’arancione.

 

Gatto Munchkin, ancora poco conosciuto

Meglio conosciuto come gatto bassotto, il Munchkin ha una storia abbastanza recente, che risale al 1944, quando un veterinario racconta di aver vissuto con un gatto dalle zampe corte, per ben undici anni.
Il nome deriva da alcuni personaggi nani del libro “Il Mago di Oz”, proprio a sottolineare la loro bassa statura. A dispetto di questa anomalia, si tratta di gatti molto dinamici, che amano arrampicarsi e correre e quindi si adattano bene sia alla vita da appartamento che all’esterno.

 

Il carattere dei gatti bianchi

Come sappiamo, il temperamento di un gatto dipende da vari fattori, quali l’età, la razza e la sua personalità specifica. Nel caso del carattere dei gatti bianchi però possiamo ritrovare una parola che li accomuna indiscutibilmente: la tranquillità. I gatti bianchi sono per la gran parte riservati, docili e tranquilli, questo perché molti di loro sono sordi e pertanto vivono una vita appartata, in un mondo tutto loro.

 

Comportamento del gatto e classificazione caratteriale per età e razza

Ogni gatto ha un carattere diverso dagli altri: è unico, inimitabile e irripetibile. La sua indole e il suo comportamento dipendono da molti fattori; tra questi determinanti sono la razza e l’età.

>> Leggi l’approfondimento

 

Foto: Shutterstock

Approfondimento: Purina Friskies