gatto-bianco

Gatto bianco: carattere e personalità

  • Love

  • Mi piace

  • Sigh

  • Grrrr

28 marzo 2009

pubblicato da: Redazione PetPassion

Secondo un’antica diceria popolare, le gatte bianche sarebbero delle cattive madri e i gatti bianchi in generale, non molto intelligenti, timidi o poco brillanti. Solo in tempi relativamente recenti si è cercato di andare a fondo sulla questione, scoprendo che il gene che determina il colore del pelo bianco è associato al gene della sordità. Gatti […]

Secondo un’antica diceria popolare, le gatte bianche sarebbero delle cattive madri e i gatti bianchi in generale, non molto intelligenti, timidi o poco brillanti. Solo in tempi relativamente recenti si è cercato di andare a fondo sulla questione, scoprendo che il gene che determina il colore del pelo bianco è associato al gene della sordità.

Gatti bianchi: probabile sordità

In moltissimi casi, dunque, i gatti bianchi, soprattutto se con gli occhi azzurri (gatti albini) non sentono nulla! Le madri non si rendono immediatamente conto di eventuali pericoli, né sentono i miagolii dei loro piccoli, mentre i gatti da compagnia, non sentendoci, non possono “rispondere” quando li chiamiamo, o reagire in alcun modo agli stimoli sonori. Quindi, non è assolutemtne vero che siano incapaci di imparare i loro nomi o di rispondere adeguatamente ai rumori forti, come i proprietari erroneamente supponevano. Semplicemente… non li sentono!

Gatti bianchi: carattere

Per quanto riguarda il carattere, in generale si può dire che il temperamento dei gatti che hanno il pelo bianco sia misto: infatti, secondo alcune osservazioni, i British Shorthair bianchi sarebbero amichevoli e socievoli, mentre i gatti persiani bianchi sarebbero più calmi e pacifici. I gatti bianchi, in generale, sono molto dolci, tranquilli e riservati e si affezionano molto ai membri umani della famiglia.

E tu, cosa ne pensi?

***

gatti-caratterePotrebbe interessarti anche…

Comportamento del gatto e classificazione caratteriale per età e razza

Ogni gatto ha un carattere diverso dagli altri: è unico, inimitabile e irripetibile. La sua indole e il suo comportamento dipendono da molti fattori; tra questi determinanti sono la razza e l’età

» Leggi l’approfondimento*

 

*Link di approfondimento: PURINA
In copertina: Dorian di alepats