gatto munchkin

Munchkin, il bassotto dei gatti

  • Love

  • Mi piace

  • Sigh

  • Grrrr

19 agosto 2009

categoria: Gatti di razza

pubblicato da: Redazione PetPassion

Il munchkin è la razza di gatto più piccola al mondo: si parla infatti di gatto bassotto o di gatto nano. Quali sono le sue caratteristiche? Il gatto bassotto o Munchkin è una razza relativamente nuova di gatto. I “breeders”, ossia gli allevatori e selezionatori di gatti, non hanno ancora ottenuto il suo riconoscimento come […]

Il munchkin è la razza di gatto più piccola al mondo: si parla infatti di gatto bassotto o di gatto nano. Quali sono le sue caratteristiche?

Il gatto bassotto o Munchkin è una razza relativamente nuova di gatto. I “breeders”, ossia gli allevatori e selezionatori di gatti, non hanno ancora ottenuto il suo riconoscimento come razza. La sua particolarità sono le zampe particolarmente corte. Quelle anteriori sono leggermente più corte delle posteriori.

Origine del gatto Munchkin

L’origine di questi straordinari e buffi gatti, divenuti di recente molto popolari, è recente. Risale infatti al 1944, se ne parla infatti nel diario di un medico. Egli descriveva un gatto nero dalle zampe corte che visse per più di 11 anni, senza nessun problema, anzi, generando prole con la stessa peculiarità.

Recentemente (1983) la razza è stata selezionata, partendo da due gatti trovati per strada nello Stato della Louisiana (Stati Uniti) che presentavano le zampe cortissime. La femmina era gravida e poco dopo diede alla luce quattro cuccioli, due dei quali presentavano le stesse zampe corte dei genitori. Da questi soggetti prese il via un programma di selezione e allevamento, effettuando incroci con gatti comuni opportunamente scelti. La razza è stata riconosciuta negli Stati Uniti e oggi vengono allevati regolarmente sia nel Paese di origine che in Francia. Viene ammesso solo l’incrocio con gatti comuni, a pelo corto e lungo, e che comunque non appartengano ad alcuna altra razza pura.

Caratteristiche del Munchkin

Il carattere genetico “zampe corte”, infatti, è sorto spontaneamente, un po’ come la giraffa dal collo lungo, e non è opera di manipolazioni genetiche. Gli allevatori hanno deciso di conservare questa caratteristica, non senza polemiche, allevando e incrociando fra loro i gatti e “fissando” così il carattere che rende tanto speciale la razza.

La taglia di questo gatto è media, la testa anche, ed ha forma di triangolo equilatero, il muso è sottile, il cranio leggermente tondo, il naso di media lunghezza, il mento solido, le guance ben sviluppate. Le orecchie sono di media lunghezza, larghe alla base, ben dritte. Gli occhi sono grandi, a forma di noce, vispi e vivi.

Mantello e cura del Munchkin

Il Munchkin esiste sia a pelo semilungo che corto, in entrambi i casi il pelo dev’essere setoso al tatto. Non necessita di molte cure: è sufficiente spazzolarlo una volta alla settimana; le orecchie devono essere pulite solo se necessario con prodotto specifico; le unghie possono essere spuntate con apposite forbicine.

Carattere del Munchkin

Il Munchkin è un gatto vivace e giocherellone, molto incline alle relazioni sociali e all’attività fisica: dimostra infatti una grande agilità nonostante le corte zampe. Sono socievoli e affettuosi, amano la vita in famiglia e si adattano bene alla convivenza con altri gatti e con il cane. (F.M.)

Vuoi conoscere quali sono tutte le razze di gatto esistenti? Allora clicca su “Razze di gatto dalla A alla Z” e scoprile tutte!