Nomi per cani

Nomi per cani: spunti belli e originali

  • Love

  • Mi piace

  • Sigh

  • Grrrr

3 giugno 2019

pubblicato da: PetPassion Redazione

Come scegliere i nomi per cani, idee e spunti!

Come scegliere i nomi per cani giusti per i propri amici a quattro zampe? Quali sono i nomi più belli per i cani maschi e quelli femmina?

 

Scegliere i nomi per cani può sembrare un’attività banale, ma in realtà è un impegno serio a cui bisogna pensare attentamente. Che si tratti di un cucciolo piuttosto che di un amico a quattro zampe adulto, decidere quale dovrà essere il nome identificativo con cui chiamare il peloso è fondamentale, perché quel nome sarà quello che vi accompagnerà per tutta la vita. Ci sono ovviamente diverse tipologie di appellativi per gli amici a quattro zampe: nomi per cani italiani, nomi per cani inglesi, nomi per cani maschi italiani, nomi per cani femmine italiani e così via.

Ecco quindi una panoramica su come e perché scegliere i nomi per cani più adatti ai propri amici a quattro zampe e quali sono i nominativi più belli e originali.

 

Nomi per cani, come e perché sceglierli?

La scelta dei nomi per cani è sicuramente frutto di una decisione personale del proprietario, che è libero di sbizzarrirsi con la fantasia, di optare per nominativi di cani famosi o preferire un nome associato a un personaggio o a un ricordo positivo. In ogni caso, prima di scegliere quale nome dare bisogna considerare che quel nome accompagnerà poi l’amico a quattro zampe per tutta la sua vita, e il proprietario lo ripeterà migliaia di volte, con tanti toni e intenti differenti.

In questo senso nel valutare i nomi per cani, è molto importante l’assonanza del nominativo stesso: questo significa che è meglio evitare nomi che suonano molto simili a quelli di altri membri della famiglia, perché si può correre il rischio di generare confusione nel cucciolo, che potrebbe rispondere al nome ogni volta che invece ci si vuole rivolgere all’umano. Per esempio, se in casa un membro della famiglia si chiama Enrico e il suo diminutivo è Enri o Erri, e il cane si sceglie di chiamarlo Larry o Barry, si potrà notare una certa confusione.

In generale, i nomi per cani dovrebbero essere brevi e riconoscibili, non assomigliare nemmeno alle parole che verranno utilizzate per impartire gli ordini e selezionati anche sulla base delle caratteristiche e del carattere degli amici a quattro zampe. Una volta scelto il nome poi, il consiglio è di utilizzarlo senza troppe varianti almeno agli inizi, di modo che il cucciolo possa imparare ad associarlo correttamente e rispondere al richiamo nel più breve tempo possibile.

 

Nomi per cani maschi italiani, i più belli

Fra i nomi dei cani maschi italiani e inglesi ci sono molti spunti che richiamano eroi o personaggi a quattro zampe del mondo dello spettacolo e dei libri. Questa serie di nominativi sono ideali sia come nomi per cani cuccioli che come nomi per cani adulti:

  • Balto, il cane-lupo eroe;
  • Beethoven, il famoso San Bernardo;
  • Black Shuck, il compagno a quattro zampe che ispirò “Il mastino dei Baskerville”;
  • Brian, della serie di cartoni animati “I Griffin”;
  • Hachiko, il fedele compagno a quattro zampe che ha ispirato l’omonimo film;
  • Idefix, il piccolo cane di Asterix e Obelix;
  • Biagio (se è un maschio), il protagonista maschio di “Lilli e il vagabondo”;
  • Nebbia, l’amico peloso di Heidi;
  • Pippo o Pluto, gli eroi a quattro zampe della Disney;
  • Pongo, il famoso dalmata del film “La carica dei 101”;
  • Rex, il pastore tedesco poliziotto;
  • Rin Tin Tin, il conosciuto cane attore;
  • Scooby Doo, tratto dalla famosa di cartoni animati;
  • Snoopy, dei fumetti dei Peanuts;
  • Toby, il protagonista del cartone animato “Red&Toby”.

 

Nomi per cani femmine con significato, come chiamare la propria amica a quattro zampe?

I nomi per cani femmine con significato possono invece trarre ispirazione sia da nomi per cani italiani che da nomi per cani inglesi. In particolare, l’ispirazione può venire da diversi ambiti, come quello dello spettacolo oppure della storia:

  • Artemide, la Dea vergine della caccia, del parto e di tutti gli animali;
  • Atena, la Dea vergine della saggezza;
  • Afrodite, la Dea dell’amore;
  • Clelia, dal greco kleòs “gloria”;
  • Cloe, che deriva dall’antico nome greco Chlóe, che significa “germoglio”;
  • Clea, ovvero la forma abbreviata del nome Cleopatra, che deriva dal greco kléos “gloria, fama”;
  • Candy, si traduzione inglese di “zucchero cannella, dolciume”, che protagonista della serie di cartoni animati “Candy Candy”;
  • Clizia, ovvero “girasole”, nome della ninfa che fu trasformata in girasole;
  • Dew, che in inglese significa “rugiada”;
  • Daisy, ovvero “margherita”;
  • Dana (o Danu), divinità celtica il cui nome vuol dire “conoscenza”;
  • Dolly, che tradotto dall’inglese significa “bambola”;
  • Elektra, nome di una Pleide, figlia di Atlante e Pleione, che significa “bionda come l’ambra”;
  • Febe, dal greco “Phoibos”, nome del sole, significa “splendida, luminosa”;
  • Grace, questo nome deriva dal latino “Gratia” e significa “leggiadra, piacevole”;
  • Laika, la cagnolina russa che ha viaggiato nello spazio;
  • Lassie, la Rough Collie della serie di avventure;
  • Lilli, la cagnolina di “Lilli e il vagabondo”.

 

Come scattare la foto perfetta del tuo cane

Una volta scelto il nome per il proprio amico a quattro zampe, con un po’ di tempo e pazienza sicuramente il cucciolo imparerà a rispondere ai richiami del proprietario. Potrebbe forse fare un po’ fatica a correre quando si tratta di scattare una foto con il suo amico umano. Ecco qualche consiglio su come realizzare un ritratto perfetto del proprio amico a quattro zampe.

>> Scopri tutto

 

Approfondimento: Purina One