10 febbraio 2021

pubblicato da: PetPassion Redazione

Capire i significati dei diversi miagolii dei gatti

Il 17 febbraio è la giornata dedicata alla Festa nazionale del gatto, ricorrenza molto sentita dagli amanti dei bellissimi felini

Una ricorrenza che festeggia un animale domestico molto amato dagli italiani. Soprattutto in un periodo a porte chiuse come quello attuale, in cui la presenza in casa di un amico a quattro zampe colma il vuoto da contatto, migliora l’umore e riduce lo stress, diminuendo anche i più frequenti problemi di ansia e insonnia. Le coccole e le dolci fusa dei piccoli felini in un momento di forti restrizioni, dunque, sono un vero toccasana per milioni di persone, che sempre più numerose hanno deciso di adottare un animale domestico. Per la compagnia che fanno meritano una giornata dedicata: scopriamo insieme perché nel nostro Paese si celebra il 17 febbraio e cosa succede nel mondo.

 

L’origine della giornata nazionale del gatto

Ogni Paese ha optato per una data diversa: l’Italia ha scelto di onorare i gatti il 17 febbraio ogni anno. La decisione è stata presa a seguito di un sondaggio proposto dalla giornalista gattofila Claudia Angeletti ai lettori della rivista “Tuttogatto”, il cui tema era proprio stabilire quale fosse il giorno da dedicare ai nostri amici a quattro zampe.

Si è scelto febbraio perché è il mese dell’acquario, segno zodiacale che caratterizza gli spiriti liberi e indipendenti, tratto tipico di qualsiasi gatto; nei detti popolari, inoltre, febbraio è considerato il mese dei gatti e delle streghe, binomio che associa i piccoli felini alla magia e alla scaramanzia; infine, nei Paesi nordici il numero 17 è di buon augurio perché significa “vivere 1 vita per 7 volte”.

Insomma, la data doveva contrastare in modo provocatorio la credenza tutta mediterranea che il 17 porterebbe sfortuna – proprio come i gatti (neri) – per il fatto che l’anagramma del numero romano XVII sarebbe “VIXI” che significa “ho vissuto”, e quindi “sono morto”.

 

Leggi anche Gatto nero day >>

 

Gli eventi per la giornata nazionale del gatto

Così, dal 1990 ogni anno in questa data si festeggiano i nostri (a)mici, per milioni di italiani componenti della famiglia a tutti gli effetti. Come? In genere con eventi sparsi sul territorio nazionale come reading, mostre di fotografia e scultura “gattara”, rassegne cinematografiche e incontri letterari. Tanti i workshop per i bambini e le iniziative di solidarietà in favore di questi splendidi animali.

Quest’anno, tuttavia, la programmazione degli eventi per la giornata del gatto 2021 sarà diversa a causa della pandemia. Molto probabilmente le attività si sposteranno online, come succede ad esempio a Padova, in cui l’autrice del libro “Felix la storia del gatto a trazione anteriore” – Claire Cecile Cena, guardia eco-zoofila presso Opia della sezione di Modena e provincia – intavolerà una conversazione virtuale su gatti che richiedono cure e attenzioni particolari. Anche la dottoressa Simona Normando, veterinaria e docente all’Università di Padova, parlerà dei fabbisogni etologici del gatto e del suo comportamento.

 

La giornata internazionale del gatto

Come in Italia, in buona parte d’Europa si celebra il gatto il 17 febbraio, mentre in Russia si è scelto il 1° marzo, negli Stati Uniti del 29 ottobre e in Giappone il 22 febbraio. Non manca nemmeno una festa internazionale, che accomuna tutti i Paesi del mondo. Infatti, se esiste la giornata mondiale del cane, nel calendario delle ricorrenze dedicate ai nostri amici animali non poteva di certo non comparire la giornata mondiale del gatto.

Per volere dell’International Fund for Animal Welfare – un ente benefico che opera a favore del benessere e della conservazione del felino domestico nel mondo – dal 2002 la giornata internazionale del gatto è l’8 agosto. In questo caso la scelta della data è dovuta al fatto che agosto è il mese dell’anno in cui i gatti vengono più frequentemente abbandonati. Lo scopo del World Cat Day è quello di sensibilizzare e veicolare messaggi che promuovano l’adozione, la fine di maltrattamenti e violenza sugli animali.

 

Come rendere felice un gatto >>

 

 

 

 

Approfondimento: Gourmet