2 novembre 2018

pubblicato da: PetPassion Redazione

La prima gatta nello spazio si chiamava Felicette, sapete la sua storia?

Felicette fu la prima e unica micia ad aver vissuto un’esperienza nello spazio, partecipando a una missione organizzata dal programma spaziale francese

 

Felicette è stata la prima gatta nello spazio. La micia fu lanciata in orbita negli anni Sessanta, e divenne celebre per questo in tutto il mondo. Felicette prese parte a una missione del programma spaziale francese, e, a differenza di altri animali come la cagnolina Laika o lo scimpanzè Ham, riuscì a sopravvivere anche in assenza di gravità.

 

Felicette e la sua avventura nello spazio

Prima di essere mandata nello spazio, Felicette ha dovuto seguire un intenso addestramento, in preparazione ai voli spaziali, realizzato dagli scienziati del Centre d’Enseignement et de Recherches de Médecine Aéronautique (CERMA): insieme ad altri 13 felini, la micia è stata sottoposta a prove fisiche così come avviene in occasione degli allenamenti di astronauti umani, mentre l’attività neurologica sua e dei suoi simili veniva monitorata attraverso degli speciali elettrodi. Una volta pronta a partire, Felicette venne issata in cima al razzo Véronique AG1 in Algeria: il 18 ottobre 1963 fu spedita a 157 chilometri di quota, dove per 5 minuti riuscì a resistere in una condizione di assenza di peso. Il razzo arrivò a toccare 6 volte tanto la velocità del suono, e la gatta subì un’accelerazione di 9,5 g prima di essere paracadutata sulla Terra dopo un quarto d’ora. L’obiettivo dell’esperimento era di capire come un animale potesse reagire all’assenza di gravità per qualche minuto.

 

A differenza di altri animali che furono lanciati nello spazio, la storia della gatta bianca e nera rappresenta un caso felice, in quanto la micia riuscì a rientrare alla base sana e salva. Felicette però non è riuscita a entrare negli onori di cronaca come i suoi simili, ma è stata quasi totalmente dimenticata. Soltanto nel 1992 venne realizzata, da parte di alcune ex colonie francesi, una serie di francobolli che commemoravano questa storia. Oggi per ricordare questa avventura felina, è stata lanciata una campagna che ha l’obiettivo di raccogliere i fondi per la creazione di una statua a Parigi che ricordi Felicette, e onori il contributo che la micia ha fornito per far progredire gli studi sullo spazio.

 

 

Fonte: https://www.focus.it/

Foto: gattiessenzadivit.altervista.org