Gatto geloso

Come riconoscere un gatto geloso

  • Love

  • Mi piace

  • Sigh

  • Grrrr

9 aprile 2020

pubblicato da: PetPassion Redazione

Perché il gatto è geloso e come lo dimostra?

Quali sono le cause per cui un gatto è geloso? E come dimostra la gelosia un felino? Ecco tutte le informazioni utili.

 

I proprietari di felini possono a volte aver notato un particolare comportamento nei propri amici a quattro zampe, con segnali di aggressività e possessività: stiamo parlando della gelosia. Il gatto è geloso quando avverte la possibilità di una mancanza oppure in casa arriva uno scompiglio che minaccia le sue abitudini e quindi la sua serenità. Ma quali sono le cause scatenanti della gelosia nel gatto? E quali sono i sintomi del gatto geloso?

 

Comportamento del gatto geloso, le cause

Il gatto domestico è un amico a quattro zampe solitamente abitudinario e poco incline alle novità. Ha i suoi punti di riferimento, rappresentati dal proprietario oppure da un altro animale, con cui interagisce nella quotidianità e che lo fanno sentire al sicuro. Quando in casa però si verifica un cambiamento il felino può reagire in malo modo, diventando aggressivo, geloso e possessivo.

L’arrivo di un nuovo gatto in casa può scatenare la gelosia del micio già presente in famiglia. Allo stesso modo la convivenza fra cane e gatto può diventare problematica per il felino se il cane è il nuovo arrivato. Questi episodi generalmente risultano essere più complicati quando il micio e il nuovo inquilino a quattro zampe sono entrambi già adulti. I gatti sono poi gelosi anche del territorio e non tollerano gli estranei: per questo tendono a diventare aggressivi e possessivi difendendo la zona che considerano propria.

Allo stesso tempo il gatto può essere geloso di un neonato: il felino può infatti avvertire di non essere più al centro delle attenzioni del suo proprietario, specialmente se, non appena si avvicina al bebè, viene sgridato.

La gelosia dei gatti è comunque un sentimento che discende da problemi comportamentali come una non corretta socializzazione da cucciolo, paure derivanti da esperienze negative o problemi con la territorialità.

 

I sintomi del gatto geloso

Di solito i sintomi di un gatto geloso sono abbastanza chiari ed evidenti, anche se è bene ricordare che variano molto in base alla personalità del singolo amico a quattro zampe. Ci sono infatti gatti che tendono a essere più solitari, osservando da lontano i comportamenti del nuovo arrivato e il modo in cui interagisce con il proprietario. Altri felini sono invece più dominanti e danno sfogo alla loro gelosia facendo dispetti, graffiando, facendo i bisogni fuori dalla lettiera o manifestando atteggiamenti anomali. In altri casi il gatto geloso potrebbe dimostrarsi più coccolone e affettuoso, andando alla ricerca continua di attenzioni e carezze da parte del proprietario.

In ogni caso è bene non sottovalutare la gelosia del proprio amico a quattro zampe. Bisognerà aiutare il micio ad abituarsi alla presenza del nuovo arrivato ma allo stesso tempo non dovranno venire meno le solite abitudini e attenzioni verso l’animale domestico che già era in casa.

 

Anche i gatti si arrabbiano

I mici possono sembrare animali domestici tranquilli e sornioni. In realtà anche i gatti si arrabbiano, specialmente quando vi è una minaccia esterna, la presenza di estranei o la perdita del controllo del proprio territorio.

 

Foto: iStock

Approfondimento: Gourmet