1 agosto 2019

pubblicato da: PetPassion Redazione

Ristoranti che accettano i cani, come educare l’animale

Per trovare ristoranti che accettano cani è fondamentale conoscere cosa dice la legge, e sapere come educare il proprio amico a quattro zampe per recarsi in questi locali

 

A molti proprietari di amici a quattro zampe sarà capitato diverse volte di uscire e andare a mangiare al ristorante con il proprio animale. Molto spesso però sembra un’impresa riuscire a trovare dei ristoranti che accettano i cani, e oltre a questo può risultare complicato gestire l’amico a quattro zampe in un luogo pubblico, specialmente se nel contesto dei pasti. Cosa dice quindi l’ultima legge sui cani a riguardo della loro accoglienza nei ristoranti? E come educare il proprio amico a quattro zampe a comportarsi correttamente?

 

Cani nei ristoranti, cosa dice la legge?

Una delle domande che più spesso si fanno i proprietari di animali è se i propri amici a quattro zampe possono avere accesso ai luoghi pubblici, come ristoranti, bar e negozi.

Prima di tutto è fondamentale sottolineare che con l’aggettivo “pubblico” si designano quei luoghi, di proprietà del demanio dello Stato, che sono accessibili al pubblico. Quando si parla invece di luoghi aperti al pubblico si intendono quegli edifici o quelle strutture che, pur essendo di proprietà privata, sono accessibili al pubblico in base a determinate regole di accesso e limitazioni stabilite dal gestore del locale.

Ormai sono numerose le strutture che ammettono cani in Italia, ma cosa dice la legge? In generale il Regolamento di Polizia veterinaria indica che i cani possano essere portati nelle vie o nei luoghi aperti al pubblico solo se tenuti al guinzaglio o se sono dotati di museruola. Queste due condizioni devono verificarsi contemporaneamente nel caso in cui l’animale salga su mezzi di trasporto o in locali pubblici. Di recente il Ministero della Salute ha validato il Manuale della FIPE, in cui viene consentito l’accesso agli amici a quattro zampe nelle zone aperte al pubblico di bar e ristoranti, sempre a condizione che abbiano guinzaglio e museruola.

In generale comunque, la decisione da parte dei ristoranti di ammettere i cani dipende molto dal gestore del locale stesso, in quanto non vi è una specifica legge su dove possono entrare i cani nel caso di bar, ristoranti o esercizi simili. Allo stesso tempo però, i Comuni possono imporre che i gestori di esercizi commerciali, che vogliano esercitare il diritto di vietare ai clienti di introdurre animali, richiedano e ottengano un’autorizzazione, che di fatto conceda tale divieto.

Il Regolamento n. 852/2004/CE stabilisce soltanto che gli amici a quattro zampe hanno il divieto di entrare in locali dove si preparano, manipolano, trattano e conservano gli alimenti, onde evitare possibili contaminazioni.

 

Ristoranti che accettano i cani, come educare correttamente gli amici a quattro zampe?

Dopo aver trovato i ristoranti che accettano i cani, è fondamentale prevedere anche una fase di educazione dell’amico a quattro zampe, che deve essere in grado di comportarsi in maniera adeguata in tali esercizi. Se mentre si è a tavola in casa propria l’animale ha l’abitudine di chiedere del cibo è fondamentale non accontentarlo, perché altrimenti tale comportamento verrà ripetuto anche nel ristorante. Se non si è in grado di resistere ai suoi occhi dolci, si può andare a prendere un suo biscottino, da dargli lontano dal tavolo dove si sta consumando il pasto.

I cani nei ristoranti possono poi avere la tendenza ad annoiarsi. Potrebbe quindi essere bene portare il cucciolo a fare una lunga passeggiata nel parco prima di recarsi nel locale, di modo che, una volta arrivati, sia stanco e si sdrai a terra per riprendersi. È poi buona abitudine chiedere una ciotola con dell’acqua al cameriere del ristorante, nel caso in cui non fosse già presente, di modo che l’amico a quattro zampe possa rimanere sempre idrato se la permanenza nel locale dovesse essere più lunga del previsto. È poi importante ricordarsi di portare con sé il gioco preferito del proprio cane, così che possa essere distratto durante il pasto.

 

Il pet al ristorante con te: le regole da seguire per farlo stare bene

Quando si esce a mangiare con il proprio cane è importante fargli rispettare determinate regole di civile convivenza per evitare di procurare problemi sia all’animale che agli altri commensali. È importante saper gestire il connubio cane-cibo in modo ottimale, ed educare l’amico a quattro zampe a comportarsi bene anche al di fuori delle mura domestiche.

Approfondimento: Purina

 

 

Vuoi sapere tutto su come gestire il tuo cane in un luogo pubblico?

Guarda il video e scopri i consigli di Paola Daffunchio!