Cane vomita giallo sintomi e cure

Vomito giallo cane: cause e rimedi

  • Love

  • Mi piace

  • Sigh

  • Grrrr

24 novembre 2020

pubblicato da: Medico Veterinario

Cane che vomita giallo? Ecco cosa potete fare.

 

Di solito il cane vomita liquidi e schiuma biancastra, questo quando non è impegnato a vomitare cibo più o meno digerito. Tuttavia, a volte capita di vedere del vomito giallo nel cane. Si parla di vomito biliare, anche se quello biliare vero e proprio è giallo-verdastro. Andiamo a scoprire le cause principali di vomito giallo nel cane e cosa fare, anche quando il cane vomita giallo al mattino.

 

Perché il cane vomita giallo? Cause

Partiamo dai succhi gastrici, quelli prodotti nello stomaco: solitamente sono bianchi, molti proprietari li confondono con del catarro. A volte sono più liquidi, a volte più schiumosi. Quando il vomito del cane è giallo, invece, vuol dire che il cane sta espellendo, oltre ai normali succhi gastrici, anche in parte succhi biliari che arrivano dal primo tratto dell’intestino tenue.

Il che vuol dire avere un livello di allerta in più, anche se è buona norma non sottovalutare mai neanche del vomito con succhi biancastri. Nelle fasi iniziali anche di ostruzioni intestinali o complesso della dilatazione/torsione dello stomaco, il cane vomiterà succhi biancastri che diventeranno gialli man mano che la patologia originaria procede.

A volte anche questo vomito giallo viene definito biliare, anche se il vomito biliare vero e proprio è quello giallo-verdastro. Il vomito biliare verde o il vomito fecale sono evenienze decisamente più gravi che richiedono una visita con maggior urgenza. Stessa cosa per un vomito ematico che abbondante presenza di sangue.

In realtà sono parecchie le cause per cui il cane vomite giallo, spesso si tratta delle stesse cause di vomito biancastro, solo con patologia che perdura da più tempo. Queste sono alcune delle cause più comuni:

  • allergie e intolleranze alimentari
  • sindrome da iper acidità gastrica
  • gastrite (da cause virali, batteriche, alimentari, tossiche, metaboliche…)
  • ulcere
  • corpi estranei
  • volvoli o invaginamenti intestinali
  • ingestione di sostanze tossiche o veleni
  • alimentazione non corretta o con cibi non idonei (sono tanti i cibi pericolosi per i cani)
  • pancreatite
  • problemi epatici
  • enteriti
  • parassitosi intestinali
  • farmaci
  • linfoma
  • neoplasie.

 

Sono tante le cause di vomito nel cane: scopri le più frequenti >>

 

Perchè cane vomita giallo

 

Cane con vomito giallo mattutino: perché?

Solitamente il vomito mattutino del cane collegato a sindromi da iper acidità tende a essere biancastro. Questo capita spesso con i cani che fanno due pasti al giorno, uno a pranzo e una a cena. Dalla cena al pranzo successivo passano troppe ore, lo stomaco comincia a produrre succhi gastrici che non hanno nulla su cui riversarsi ed ecco che al mattino compare del vomito.

Per risolvere questa situazione spesso il consiglio è quello di convincere il cane a fare una colazione, oltre a ritardare il pasto della sera. Tuttavia, è meglio sempre consultare il tuo veterinario: dovrà accertarsi che non siano presenti altre patologie.

Soprattutto se compare nel cane del vomito giallo mattutino, associato o meno ai sintomi che vedremo fra breve, è meglio contattare subito il veterinario.

 

Cane che mangia sempre l’erba e poi vomita? Ecco cause e cosa fare >>

 

Cane che vomita giallo: altri sintomi associati

Talvolta il vomito giallo nel cane è l’unico sintomo presente. Tuttavia, a volte il cane che vomita giallo presenta anche altri sintomi variamente associati fra di loro, molto dipende dalla causa scatenante:

  • disoressia
  • anoressia
  • nausea
  • scialorrea
  • diarrea
  • stipsi
  • sangue nelle feci
  • muco nelle feci
  • tenesmo
  • dolore addominale
  • febbre
  • anemia
  • ittero.

 

Cosa fare quando il cane vomita giallo?

Se ti stai chiedendo cosa fare quando il cane vomita giallo, è bene contattare il veterinario, soprattutto se l’episodio si è ripetuto nel corso del tempo o se sono presenti alcuni dei sintomi sopra descritti. Il veterinario potrebbe provvedere come prima cosa a stabilizzare il cane reidratandolo, correggendo eventuali squilibri elettrolitici e fermando il vomito tramite appositi farmaci. Nel frattempo, potrebbe cercare anche di stabilire tramite esami del sangue, ecografia addominale, RX, esami delle feci, endoscopia e eventuali altri accertamenti, quale sia la causa scatenante in modo da aggiungere una terapia specifica se disponibile.

 

 

 

Fonti: PubMed, Emesis in dogs: a review di C Elwood, P Devauchelle, J Elliott, V Freiche, A J German, M Gualtieri, E Hall, E den Hertog, R Neiger, D Peeters, X Roura, K Savary-Bataille

Approfondimento: PurinaShop