25 gennaio 2021

pubblicato da: Medico Veterinario

Cane con starnuto inverso: come farglielo passare

 

Lo starnuto inverso nel cane è una manifestazione clinica che spaventa tantissimo i proprietari quando lo sentono per la prima volta, ma che in realtà non è così grave come appare a prima vista. Ma quali sono le cause del reverse sneezing (questo il suo nome in inglese)? E cosa fare per farglielo passare?

 

Starnuto inverso nei cani: cause

La causa dello starnuto inverso nei cani va ricercata nella conformazione del palato molle, una formazione muscolare che si trova nella parte superiore caudale del cavo orale, subito contiguo al palato duro. Il palato molle è coinvolto in diverse funzioni importanti come la vocalizzazione, la deglutizione e anche la respirazione. Talvolta, processi infiammatori a carico del palato molle provocano uno spasmo di questa muscolatura, causando una costrizione della trachea che non permette al cane di inspirare adeguatamente. Così il cane comincerà ad allungare il collo nel tentativo di insufflare maggior aria nei polmoni e tenterà di inspirare forzatamente col naso, cosa che provoca il rumore dello starnuto inverso. Anche cani con palato molle sovrabbondante (tipico dei cani Brachicefali, ma non solo) possono manifestare uno starnuto inverso in quanto le pliche in eccesso possono posizionarsi in modo da occludere parzialmente l’accesso alla trachea.

Queste sono alcune delle cause scatenanti del reverse sneezing:

  • palato molle lungo
  • allergie
  • intolleranza ad odori particolari, fra cui anche deodoranti ambientali, prodotti per la pulizia e fuo di sigaretta
  • corpi estranei incastrati in gola
  • polipi o neoplasie localizzati in quest’area
  • accade spesso quando il cane mangia o beve
  • cane che tira al guinzaglio
  • cane iper eccitato

 

Perché il gatto starnutisce? Ecco alcune cause >>

 

Starnuto inverso nel cane: sintomi

Una volta che avrai sentito per la prima volta il rumore di uno starnuto inverso nel cane, lo riconoscerai sempre. Il rumore che il cane produce assomiglia a quello starnazzante di un’oca. Quando il cane ha episodi ripetuti di starnuto inverso, sembra quasi che stia “inspirando” lo starnuto, da qui deriva il nome particolare. La durata di un episodio di reverse sneezing è variabile: va da pochi secondi a qualche minuto. Solitamente non sono presenti altri sintomi, a meno che non ci sia una contestuale irritazione e infiammazione delle prime vie aeree non abbia provocato anche altri sintomi respiratori come tosse o scolo nasale, tipico di forme di rinite.

 

Cane: starnuto inverso

 

Cosa fare in caso di reverse sneezing nel cane?

Se ti stai chiedendo cosa fare se il cane soffre di starnuto inverso, nei casi lievi e di breve durata solitamente non c’è bisogno di fare nulla. Per aiutare il cane a terminare più velocemente un episodio del genere, ci sono diversi metodi:

  • coprire brevemente le narici del cane per spingerlo a deglutire, in modo che il palato molle torni in posizione
  • afferrare delicatamente la lingua del cane e tirarla leggermente fuori: allungando la lingua, infatti, per riflesso il palato molle si solleva
  • allungare con delicatezza il collo del cane puntando il muso verso l’alto e massaggiare la zona della gola

Tuttavia, se le crisi sono frequenti, durano troppo a lungo o compaiono anche altri sintomi, contatta il tuo veterinario in modo che possa valutare se sia necessario eseguire ulteriori indagini diagnostiche o prescrivere una cura adatta. Nel caso di razze brachicefale è sempre bene effettuare dei controlli per escludere altre problematiche eventualmente presenti e collegate alla Sindrome del cane brachicefalo, un insieme di anomali e patologie che colpiscono i cani con muso schiacciato. Fra di esse, infatti, si annovera proprio un palato molle troppo lungo.

 

Cane che perde sangue dal naso? Ecco cause e cosa puoi fare >>

 

 

 

 

Fonti: PubMed, Canine chronic inflammatory rhinitis di Rebecca C. Windsor, Lynelle R Johnson – Medicina interna del cane e gatto, Nelson – Couto

Approfondimento: Purina