15 settembre 2020

pubblicato da: PetPassion Redazione

Cos’è una clinica veterinaria e quali sono i requisiti?

La classificazione delle strutture veterinarie prevede differenti tipologie, tra queste ci sono le cliniche veterinarie.

Quando si vive con un animale domestico è importante sapere quali sono le strutture a cui rivolgersi in caso di necessità. Se si parla della salute dell’amico a quattro zampe, in particolare, bisogna conoscere quali sono gli specifici servizi offerti dalle diverse realtà. Quando, quindi, recarsi in una clinica veterinaria?

 

Cos’è una clinica veterinaria

La classificazione delle strutture veterinarie prevede 5 specifiche tipologie:

  • Studio veterinario esercitato in forma sia singola che associata;
  • Ambulatorio veterinario esercitato in forma sia singola che associata;
  • Clinica veterinaria – Casa di cura veterinaria;
  • Ospedale veterinario;
  • Laboratorio veterinario di analisi.

L’articolo 1 dell’accordo n.1868 della Conferenza Stato-Regioni, “Definizione dei Requisiti Strutturali, Tecnologici ed Organizzativi Minimi Richiesti per l’Erogazione delle Prestazioni Veterinarie da Parte di Strutture Pubbliche e Private“, identifica le cliniche veterinarie come una struttura veterinaria in cui sono fornite prestazioni professionali da medici veterinari generici o specialisti e dove è prevista la degenza degli animali oltre a quella giornaliera. La clinica veterinaria fornisce, quindi, assistenza medico-chirurgica di base e/o specialistica.

All’interno di una clinica veterinaria, inoltre, è presente un direttore sanitario medico veterinario.

 

Quali sono i requisiti minimi strutturali di una clinica veterinaria?

Una clinica veterinaria deve assicurare, a livello di ambienti, la seguente dotazione minima:

  • Sala d’attesa;
  • Area dedicata agli adempimenti amministrativi;
  • Sala dedicata alle prestazioni medico-veterinarie;
  • Sala dedicata alle prestazioni chirurgiche;
  • Area dedicata alla diagnostica radiologica;
  • Area per il laboratorio d’analisi interno;
  • Locale attrezzato per la degenza degli animali;
  • Locale separato per la degenza di animali con malattie trasmissibili;
  • Servizi igienici.

 

I servizi della clinica veterinaria

Solitamente è il veterinario di fiducia a indicare la necessità di rivolgersi a una clinica veterinaria, dove possono essere erogati servizi più specifici e dove viene garantita assistenza anche per degenze che superano la giornata.

Potrebbe interessarti anche: “La scelta del veterinario”

 

La clinica veterinaria può essere la soluzione quando si ha la necessità di effettuare esami del sangue completi e approfonditi, o test utili a diagnosticare particolari patologie o malattie, oltre che esami citologici o batteriologici.

Queste strutture, inoltre, sono ideali per quegli animali che devono affrontare percorsi riabilitativi.

All’interno delle cliniche veterinarie gli amici a quattro zampe possono essere sottoposti a radiografie ed ecografie.

Non solo cani e gatti, le cliniche veterinarie possono essere adatte anche alla cura degli animali esotici, che hanno esigenze diverse e particolari. Queste strutture sono infatti spesso dotate di macchinari appositi e prevedono il coinvolgimento di medici veterinari specializzati.

A differenza dell’ospedale veterinario, in questo caso il servizio di pronto soccorso 24h è a discrezione della struttura.

 

 

Hai un gatto e le visite dal veterinario sono sempre fonte di stress?

Scopri come aiutare il tuo amico a quattro zampe!

 

 

 

Approfondimento: Purina