1 luglio 2019

categoria: Gatti di razza, Slider

pubblicato da: PetPassion Redazione

Gatto German Rex, origini e caratteristiche

Quali sono le origini del gatto German Rex? Qual è il suo carattere e comportamento, e quali le cure per mantenere la sua pelliccia in salute?

 

Il gatto German Rex rappresenta un esemplare estremamente prezioso e raro da trovare nelle esposizioni feline. La sua origine viene fatta risalire al 1946, quando in Germania la dottoressa Scheuer-Karpin riuscì a far nascere da diversi accoppiamenti sempre gattini con il pelo arricciato: questo significava che il gene Rex era dominante, a differenza delle razze Devon Rex e Cornish Rex dove questo gene è recessivo. Successivamente il gatto German Rex venne portato in Francia dal professor Etienne Letard. La razza ebbe però poco successo, sia in territorio francese che nel luogo d’origine, ed è questo il motivo per cui è ancora molto raro e difficile poter trovare un esemplare di questa razza in circolazione.

Ma quali sono le caratteristiche fisiche e il comportamento dei gatti German Rex? E come vanno curati i gatti di questa razza?

 

Gatto German Rex, carattere e caratteristiche

Il German Rex è fra le razze di gatti molto simile caratterialmente al Devon e al Cornish: questo significa che questi il comportamento dei gatti di questo tipo è dolce e affettuoso, hanno molto bisogno di affetto anche se sanno essere indipendenti. Per quanto riguarda l’aspetto fisico, il gatto German Rex non somiglia al Devon quanto piuttosto al Cornish Rex, dal quale differisce solo per il profilo e la grandezza degli occhi. Si tratta di mici di taglia media, con la testa rotonda e orecchie larghe alla base, arrotondate in punta e ricoperte da pelo corto e sottile. Sono gatti dal pelo corto, con un naso generalmente caratterizzato da una leggera depressione alla base e le vibrisse più corte del solito e arricciate.

Il gatto German Rex ha occhi di dimensione media, posizionati a una buona distanza dal naso e dal colore luminoso, in armonia con quello del mantello. Il corpo presenta invece una struttura di media lunghezza, è forte e muscoloso, il torace rotondo e ben sviluppato e la schiena diritta. Le zampe del gatto German Rex sono di media lunghezza e sottili, mentre i piedi sono ben sviluppati e rotondi. La coda si presenta anch’essa come di lunghezza media, e diventa affusolata più ci si avvicina all’estremità arrotondata.

La pelliccia del Rex è quello che caratterizza tutto l’animale. Il mantello è infatti corto, vellutato e soffice e rende questo gatto unico nel suo genere per il fatto di essere riccio. Per quanto riguarda i colori della pelliccia del Rex, sono ammesse tutte le varietà di colore e disegno, incluse quelle con bianco.

 

Cure dei gatti German Rex, quali sono quelle necessarie?

Il gatto German Rex soffre particolarmente gli sbalzi di temperatura. Per questo motivo, durante la stagione invernale, è fondamentale coprirlo bene se viene portato fuori casa. Allo stesso modo, la pelliccia del Rex ha bisogno di attenzioni costanti, in quanto è molto fragile. Questo micio è infatti soggetto all’alopecia, e capita che di frequente lecchi delle zone specifiche del proprio corpo. Se così avviene, il rischio è che il pelo in quell’area finisca per scomparire.

Per curare la pelliccia del Rex è consigliato non utilizzare una spazzola, bensì un panno dolce o un guanto. Una pulizia settimanale sarà sufficiente per mantenere il pelo del gatto German Rex soffice e in buona salute.

 

Linguaggio dei gatti: come decifrare le loro espressioni facciali

I gatti sono degli abili comunicatori, e in particolare sfruttano diverse parti del loro corpo per mettersi in contatto con l’uomo e manifestare i propri stati d’animo. Comprendere i movimenti di vibrisse, occhi, orecchie del proprio micio è di fondamentale importanza per capire come si sente l’animale e quali sono le sue esigenze specifiche in quel preciso momento.

>> Scopri tutto

Approfondimento: Purina One