13 ottobre 2015

categoria: Da sapere sul cane

pubblicato da: Redazione PetPassion

Quali sono i sensi più sviluppati del cane? Se volessimo creare una classifica – in ordine di importanza – dei sensi dei nostri amici a quattro zampe potremmo mettere al primo posto l’olfatto, al secondo posto l’udito, al terzo il gusto, al quarto la vista e all’ultimo il tatto. Scopri perchè in questa speciale hit […]

Quali sono i sensi più sviluppati del cane? Se volessimo creare una classifica – in ordine di importanza – dei sensi dei nostri amici a quattro zampe potremmo mettere al primo posto l’olfatto, al secondo posto l’udito, al terzo il gusto, al quarto la vista e all’ultimo il tatto. Scopri perchè in questa speciale hit parade dei sensi canini:

Olfatto del cane

 

1° posto: OLFATTO del cane

Il naso del cane si chiama tartufo, l’aria che il cane inspira entra in contatto con 300 milioni di recettori olfattivi, contro i 6 milioni dell’uomo. La cosa interessante è che la corteccia del cervello del cane che controlla gli odori occupa il 12,5%, contro l’11% dell’uomo. Il cane può identificare odori vecchi anche di sei settimane, e la capacità olfattiva di un cane dipende anche dalla razza.

 

 

Udito del cane

 

2° posto: UDITO del cane

I cani riescono a percepire un suono a una distanza quattro volte superiore rispetto a noi, inoltre percepiscono molti più suoni di noi. Grazie alle orecchie mobili, riescono a individuare meglio la provenienza del suono.  Anche qui la razza gioca un ruolo importante.

 

 

Gusto del cane

 

3° posto: GUSTO del cane

Se per olfatto e udito il cane ci batte alla grande, con il gusto l’uomo è più forte. In questo campo, finalmente, “vinciamo” noi. Abbiamo novemila papille gustative, mentre il cane ne ha solo millesettecento. Il motivo è che mangiamo cibo molto più vario rispetto ai cani ed inoltre il cane ingoia senza masticare.

 

 

vista

 

4°posto: VISTA del cane

Mentre noi uomini vediamo uno spettro di colori molto ampio, e così anche il gatto, il cane distingue solo il giallo e il blu e una sfumatura di questi. La vista dei cani è sensibile al movimento, cioè se una persona si muove sono in grado di vederla anche a due chilometri di distanza, ma se resta ferma hanno difficoltà. Il cane riesce a mettere a fuoco gli oggetti da 50 cm di distanza, però il campo visivo è più ampio di quella umano. In quanto a visione notturna, il cane batte l’uomo, ma ovviamente non il gatto!

 

tatto

 

5° posto: TATTO del cane
Il tatto del cane è fondamentale alla nascita, infatti i cuccioli nascono sordi e ciechi. Mediante i peli del mento e le cellule nervose collegate, il cane definisce la forma di un oggetto. Con le vibrisse, i baffi dei cani, sente la temperatura degli oggetti o la temperatura dei cibi. Tutto il corpo del cane ha inoltre terminazioni nervose stimolate dal tatto.

 

 

Foto di copertina: Lucky di arianna2714