30 maggio 2012

pubblicato da: Redazione PetPassion

Anche le unita’ cinofile, insieme ai vigili del fuoco, sono impegnate in Emilia, nei paesi colpiti dalle nuove scosse di terremoto, alla ricerca di eventuali dispersi tra le macerie. I nostri amici cani sono una figura fondamentale nella difficile situazione di ricerca dei dispersi, con il loro olfatto e la loro particolare sensibilità riescono a […]

Foto | Flickr

Foto | Flickr

Anche le unita’ cinofile, insieme ai vigili del fuoco, sono impegnate in Emilia, nei paesi colpiti dalle nuove scosse di terremoto, alla ricerca di eventuali dispersi tra le macerie.

I nostri amici cani sono una figura fondamentale nella difficile situazione di ricerca dei dispersi, con il loro olfatto e la loro particolare sensibilità riescono a capire dove si trovano dispersi che altrimenti sarebbe impossibile trovare

Questi cani sono arrivati con i vigili del fuoco, con il soccorso alpino ed alle altre forze dell’ordine.

A Cavezzo e a Medolla, i comuni più colpiti dal terremoto, i cani hanno salvato la vita a diverse persone.

Il cane di un operaio della B.B.G. di San Giacomo Roncole, Zagor, era riuscito a trovare sotto le macerie i due operai, poi purtroppo morti per le ferite riportate.

Il soccorso alpino e speleologico nazionale intanto ha inviato a Modena altri due supereroi a quattro zampe: Flash, della II Delegazione Dolomiti Bellunesi, e Jack, della I Delegazione Friuli Venezia Giulia.