4 novembre 2019

pubblicato da: PetPassion Redazione

Perché i cani si scrollano? Ecco i motivi principali

Tutti i proprietari di amici a quattro zampe si saranno chiesti almeno una volta perché i cani si scrollano. Ecco quali sono le ragioni principali di questo comportamento.

 

Tutti i proprietari di cani avranno visto molto spesso i propri animali domestici scuotersi dalla testa fino alla punta della coda. Questo comportamento è certamente normale in alcuni contesti, ma è bene comunque conoscere perché i cani si scrollano, in modo da poter intervenire qualora questo atteggiamento sia rivelatorio di un problema dell’amico a quattro zampe.

In questo senso è molto importante capire con quanta frequenza e in quale contesto il cane si scuote, per sapere se è necessario consultare il proprio veterinario di fiducia o meno.

 

Perché il cane si scrolla? Le situazioni per cui non preoccuparsi

Nel capire perché i cani si scrollano ci sono determinate condizioni in cui non c’è alcuna ragione di preoccuparsi, perché questo comportamento è del tutto normale in alcuni contesti. Il cane che si scrolla dopo il bagno, ad esempio, è più che giustificato: l’amico a quattro zampe, infatti, si scuote perché in questo modo vuole asciugarsi dall’acqua in eccesso o dalla pioggia. Secondo una stima il cane scuotendosi è in grado di eliminare fino al 70% dell’acqua accumulata su pelle e pelliccia.

Ma perché il cane si scrolla quando è bagnato? Una prima ragione è legata al fatto che il pelo del cane bagnato è più pesante e, di conseguenza, ostacola la mobilità dell’amico a quattro zampe: quando il cane si scuote si alleggerisce e recupera immediatamente la sua normale agilità. Il cane che si scuote dopo essersi bagnato nel periodo estivo lo fa poi perché l’umidità unita alle alte temperature provoca una sorta di effetto serra che diventa fastidioso per l’amico a quattro zampe. Questo microclima, poi, favorisce l’insorgenza e lo sviluppo di batteri, funghi e lieviti che possono danneggiare la salute dell’animale.

Ma ci sono anche altre ragioni perché i cani si scrollano. Gli amici a quattro zampe che sono abituati a stare per diverso tempo all’aria aperta, infatti, vengono di solito a contatto con diverse impurità o allergeni, come pollini o muffe. Gli animali che hanno questa abitudine si divertono poi molto spesso a giocare nella terra, rotolandosi sul prato o sulle foglie. Questi fattori possono dare origine al fenomeno del cane che si scrolla: l’animale infatti si scuote per pulirsi e far tornare il mantello lucido, eliminando eventuali fastidi esterni che gli provocano prurito.

 

Cane che si scrolla in continuazione, quando consultare il veterinario

Il cane che si scrolla in continuazione e, contemporaneamente, si gratta con molta frequenza, potrebbe avere sul pelo acari, pulci o zecche: questi parassiti esterni non soltanto provocano prurito, ma possono anche innescare allergie, infiammazioni e gravi malattie. Un cane che scuotono intensamente la testa potrebbero poi avere un disagio nelle orecchie: tale atteggiamento potrebbe infatti essere sintomo di un’otite in corso o della presenza di un corpo estraneo nel condotto uditivo. Se si verificano tali situazioni il consiglio è di portare subito il proprio amico a quattro zampe dal veterinario.

L’ansia e lo stress possono poi essere altre due ragioni che spiegano il perché i cani si scrollano. Gli amici a quattro zampe che vivono in un ambiente negativo o sono sedentari non riescono a scaricare in modo sano la loro energia e, di conseguenza, trovano come unica alternativa per sfogarsi lo scuotersi continuamente. Il cane che si scrolla, infatti, si sente generalmente sollevato, riesce a rilassare i muscoli e a rilasciare la tensione: molto spesso questo atteggiamento lo aiuta a migliorare l’umore e a sentirsi meglio. Anche in questo caso il suggerimento è di portare il proprio amico a quattro zampe dal veterinario che saprà dare i consigli migliori per risolvere la problematica.

 

 

Approfondimento: Purina One