11 febbraio 2019

pubblicato da: PetPassion Redazione

Pettorina o collare: come scegliere lo strumento adatto.

Per alcuni proprietari può sembrare una scelta difficile da fare. Eppure, è possibile fare una scelta, sulla base delle caratteristiche del proprio cane.

Pettorina o collare? Questo è il problema… almeno a sentire il parere di molti neoproprietari di cani, che alle prime passeggiate con il loro amico a quattro zampe, si ritrovano a dover fare una scelta tra il semplice collare e la più laboriosa pettorina. Spesso accade che vengano acquistati entrambi e che passi diverso tempo prima di capire quale dei due sistemi è il più adatto al proprio cane.

Lo scopo del collare e della pettorina è il medesimo: tenere sotto controllo il proprio animale durante le passeggiate fuori, attraverso l’uso del guinzaglio, più o meno lungo che sia. Ma allora perché c’è tanta confusione tra pettorina e collare? In realtà sono due strumenti ugualmente utili, non ce n’è uno migliore dell’altro: semplicemente bisogna trovare quello più adatto alle esigenze del proprio cane.

 

Vantaggi e svantaggi delle pettorine per cani

Generalmente le pettorine vengono preferite dai proprietari di cani di taglia piccola che, per via della loro piccola stazza, potrebbero provare dolore nell’uso del collare. In realtà non c’è una regola precisa, ma dipende dalla maggiore o minore tollerabilità dell’animale e dalla capacità del proprietario di tenerlo al guinzaglio.

Indubbiamente la pettorina ha dei vantaggi che sono:

  • non stringe al collo del cane
  • non provoca dolore, anche qualora il cane dovesse tirare
  • è meno coercitivo del collare
  • facilita il rapporto del cane con i suoi simili

Gli svantaggi della pettorina invece sono:

  • difficoltà di indossarlo
  • rischio di stringere le scapole del cane
  • poca sopportazione di alcuni cani verso questa imbragatura
  • meno agilità nei movimenti

 

Vantaggi dei collari per cani

Al contrario della pettorina, il collare in genere viene scelto dai proprietari di cani di taglia medio-grande, che sopportano meglio questo tipo di strumento indossato solo sul collo. Anche qui però va ricordato che non c’è una regola: anche i cani di taglia grande possono indossare le pettorine, tutto dipende dalle loro preferenze.

I vantaggi del collare sono:

  • maggiore libertà di movimento
  • semplicità di applicazione
  • possibilità di tenerlo addosso anche in casa
  • comunicazione più diretta e immediata tra proprietario e cane

Viceversa, gli svantaggi del collare sono:

  • se il cane tira molto, c’è il rischio che si danneggi la trachea
  • si può sfilare facilmente, mettendo a rischio l’incolumità del cane
  • rischio di rovinare il pelo (dipende dal materiale di cui è fatto)
  • impedisce al cane di comunicare correttamente con i suoi simili

 

Come scegliere tra pettorine e collari e per cani

Prima di scegliere se usare pettorina o collare, è importante riuscire ad insegnare al cane a passeggiare a guinzaglio: si possono fare i primi tentativi in casa, e solo quando ci si sente sicuri, uscire all’aperto. In particolare, i cuccioli tendono a confondere il guinzaglio per cani con un gioco, mordendolo a volte fino a romperlo. Questa abitudine va assolutamente tolta, perché inficia negativamente sulla qualità della passeggiata con il cane. Una volta abituato a stare al guinzaglio, si potrà capire se il proprio cane preferisce il collare o la pettorina. L’unica soluzione è fare vari tentativi con entrambi, fino a quando sarà lo stesso animale a far capire quali sono le sue preferenze.

 

L’importanza dell’acqua nella dieta di un cane

Soprattutto quando si pensa alla passeggiata con il cane, l’acqua è un elemento vitale. Qual e il fabbisogno giornaliero e come dosarla in base agli alimenti somministrati?

>> Leggi l’approfondimento   

 

Foto: Shutterstock

Approfondimento: Purina One