25 marzo 2014

categoria: Gatti di razza

pubblicato da: Redazione PetPassion

Storia, curiosità e caratteristiche del gatto Thai, o Siamese Tradizionale. Si tratta di una delle più antiche razze feline. Le sue origini risalirebbero al lontano XIV secolo: un antico manoscritto del tempo raffigura il gatto Thai come l’animale da compagnia prediletto dei reali del Siam, l’attuale Thailandia. Dimensione: taglia media, corporatura muscolosa Pelo: corto e […]

Storia, curiosità e caratteristiche del gatto Thai, o Siamese Tradizionale. Si tratta di una delle più antiche razze feline. Le sue origini risalirebbero al lontano XIV secolo: un antico manoscritto del tempo raffigura il gatto Thai come l’animale da compagnia prediletto dei reali del Siam, l’attuale Thailandia.

Dimensione: taglia media, corporatura muscolosa
Pelo: corto e lucido
Carattere: dolce, espansivo e affettuoso
Vita media: 19/20 anni
Provenienza: Thailandia

Carattere del gatto Thai

Il Thai è un gatto molto dolce e affettuoso. Socializza con tutti, ma tende a legarsi a una persona in particolare, fino a diventare persino possessivo nei suoi confronti. Per questa sua peculiare fedeltà viene definito “cane-gatto”.
Il Thai è un gatto intelligente, adatto alla vita in appartamento. È vivace, ama giocare con i bambini e odia la solitudine.
È inoltre un gran chiacchierone: miagola molto, tanto da essersi meritato l’appellativo di “gatto parlante”.

Caratteristiche fisiche del gatto Thai

Il gatto Thai è muscoloso e robusto. La coda è lunga, leggermente affusolata e appuntita. Ha un profilo dolce e gli occhi azzurri, grandi, espressivi e dalla particolare forma a limone.

Colore del mantello del gatto Thai

I colori del pelo, corto e lucido, sono: seal point, blue point, chocolate point, lilac point, red point, cream point, tortie point, blucrema point.

Curiosità sul gatto Thai

Al gatto Thai piace molto passeggiare all’aperto e viaggiare.
Ama essere condotto al guinzaglio e si dimostra a proprio agio nei viaggi in auto.

Storia del gatto Thai

Questa razza di gatto giunse in Europa solo alla fine dell’Ottocento, ma cominciò a essere apprezzata solo dopo la prima guerra mondiale. Pian piano però a lui si preferì il più longilineo ed elegante Siamese, tant’è che la razza ha rischiato l’estinzione, ma questo pericolo è stato scongiurato negli anni novanta, grazie all’impegno di alcuni allevatori.
Inizialmente al Siamese tradizionale era stato attribuito il nome Crème Caramel. Solo successivamente fu ribattezzato Thai, in omaggio alle sue origini.

 

Vuoi conoscere quali sono tutte le razze di gatto esistenti? Allora clicca su “Razze di gatto dalla A alla Z” e scoprile tutte!

Guarda il video del gatto Thai.


(Foto di copertina: Thai-siamesetradizionale.weebly.com)