Il gatto è un animale notturno

Perché il gatto è un animale notturno?

  • Love

  • Mi piace

  • Sigh

  • Grrrr

21 gennaio 2019

pubblicato da: PetPassion Redazione

I motivi per cui il gatto è un animale notturno.

In quanto predatori, i gatti prediligono le tenebre della notte alla luce del giorno per cacciare la loro preda. Questa reminiscenza istintiva è rimasta intatta anche nei gatti domestici.

 

I gatti di notte sono svegli, se non per tutta la notte, per buona parte di essa, salvo passare poi l’intera giornata a sonnecchiare sul divano o sul letto. Non a caso si dice che siano animali notturni: ma perché lo fanno? Il motivo principale va ricercato nella loro natura di felini predatori: di notte è più facile nascondersi e cacciare la preda, rispetto all’assolato giorno. E così anche i gatti domestici, chi più chi meno, hanno mantenuto questo istinto primordiale, nonostante ormai non abbiano più bisogno di procacciarsi il cibo. La scelta di star svegli la notte dipende anche da come vedono i gatti, i quali sono perfettamente in grado di mettere a fuoco davanti a sé anche al buio, motivo in più per cacciare la notte.

Cosa fanno i gatti di notte

Anche I gatti da appartamento tendono a non dormire nelle ore notturne, ma allora cosa fanno quando stanno svegli la notte? Ecco alcune possibilità.

  • I gatti di notte vanno in cerca di prede
    Questa possibilità si riferisce principalmente ai gatti che possono uscire di casa, ma non solo: basta una formica o un piccolo insetto affinché il gatto stia sveglio anche diverse ore, cercando di acchiappare lo sfortunato animaletto.

 

  • I gatti di notte si accoppiano
    I gatti scelgono le ore notturne per trovare il proprio partner, perciò passano diverse ore in giro alla ricerca della femmina o del maschio giusto. Non è raro infatti sentire miagolii persistenti provenire dall’esterno, mentre tutto tace.

 

  • I gatti di notte combattono gli avversari
    Anche questo è un retaggio della loro indole predatrice: i gatti spesso si azzuffano tra loro di notte, in genere a causa di una femmina, ma non solo per questo motivo. I gatti sono più attivi la notte e questo li rende anche più litigiosi con i propri simili.

 

  • I gatti di notte giocano e gironzolano per casa
    A volte non hanno uno scopo preciso, semplicemente non hanno più sonno, dopo aver dormito tante ore durante il giorno. E così girano per casa, disturbando il proprietario che vorrebbe dormire, alla ricerca di qualcosa o qualcuno con cui giocare.

 

Cosa fare se il gatto miagola di notte

Ci sono degli accorgimenti che si possono adottare per evitare che il gatto disturbi il sonno del suo proprietario, eccone alcuni.

  • Chiudere la porta della camera da letto, in modo che il gatto non possa entrare. All’inizio graffierà sulla porta, ma con il tempo imparerà a desistere e si dirigerà da un’altra parte.

 

  • Lasciare sempre un po’ di cibo a disposizione, perché se il gatto è a stomaco pieno, tenderà a voler dormire più facilmente rispetto a quando ha fame.

 

  • Giocare con il gatto di giorno, così da tenerlo sveglio ed evitare che arrivi alla sera riposato e pieno di energie. Se il gatto non dormirà tanto di giorno, è plausibile che sarà obbligato a farlo la notte, o comunque appena gli verrà sonno.

 

Se, nonostante tutti questi accorgimenti, il gatto continua a stare sveglio tutta la notte e tutte le notti, è opportuno sentire il parere di un esperto, che potrà valutare la presenza di eventuali disturbi del comportamento.

 

Un micio nottambulo

Il micio è un nottambulo impenitente. Di notte riposa poco, è molto attivo e questo può diventare una seccatura per chi vive con lui. I gatti sono detti animali “crepuscolari” perché in genere sono più attivi di sera e nelle prime ore del mattino.

>> Leggi l’approfondimento   

 

Foto: Shutterstock

Approfondimento: Gourmet