27 maggio 2011

pubblicato da: Redazione PetPassion

Andate in vacanza o più semplicemente dovete affrontare un trasloco, portando con voi il micio? Ecco alcune regole che è bene non dimenticare! Se avete scelto di partire in treno, tenete presente che il vostro gatto viaggia gratis, ma deve essere assolutamente tenuto dentro il trasportino e non può uscire. Se il treno non è […]

E ricordate sempre di guidare responsabilmente!

E ricordate sempre di guidare responsabilmente!

Andate in vacanza o più semplicemente dovete affrontare un trasloco, portando con voi il micio? Ecco alcune regole che è bene non dimenticare!

Se avete scelto di partire in treno, tenete presente che il vostro gatto viaggia gratis, ma deve essere assolutamente tenuto dentro il trasportino e non può uscire. Se il treno non è troppo pieno, potete chiedere al capotreno di tenerlo sul sedile accanto a voi, ma sempre nella sua cuccia portatile. Sotto mano è opportuno avere anche acqua e crocchette, o ancor meglio i suoi biscottini preferiti. Non lasciatelo mai nello spazio bagaglio, potrebbe venire urtato, agitarsi, star male o addirittura risentirne seriamente a livello di salute.

Se invece viaggiate in auto, ricordatevi che il codice della strada prevede che sia contenuto nel trasportino e appoggiato tassativamente sul sedile posteriore. Anche qui, portate con voi acqua e crocchette, ma soprattutto vi consigliamo di avere una bacinella o il fondo della sua cassettina, con un dito di sabbietta, in modo che, se dovesse averne la necessità, possiate farlo uscire, ad auto ferma e portiere chiuse, e fargli fare una “sosta pipì”.

Se il micio tollera bene il guinzaglio (potete abituarlo mettendoglielo quando siete ancora a casa), e se ha ricevuto le opportune vaccinazioni per i gatti che escono anche fuori di casa, nelle aree di sosta potete fargli sgranchire le zampe con un giretto, sempre in zona protetta, a guinzaglio corto, lontano dalle auto, dai cani e dai cestini dei rifiuti. Ricordate che i guinzagli per gatti sono a pettorina!

Alcuni gatti non tollerano i viaggi, per traumi che hanno avuto da cuccioli o semplicemente per banale mal d’auto. In questo caso, chiedete al vostro veterinario se è possibile somministrare loro qualcosa che li protegga dal malessere o che allievi la loro ansia, per farli star meglio e per assicurare anche a voi un viaggio sereno.

Claudia Resta
Petpassion.tv – press@petpassion.tv