20 ottobre 2012

pubblicato da: Redazione PetPassion

Una ricca signora  ha redatto il suo testamento, designando come erede di un patrimonio di circa 2 milioni di euro  il suo amato animale domestico. La donna, con questo gesto, ha voluto ribadire la sua gratitudine al fedele amico a 4 zampe. Non è il primo caso in cui un ricco possidente decide di lasciare […]

Una ricca signora  ha redatto il suo testamento, designando come erede di un patrimonio di circa 2 milioni di euro  il suo amato animale domestico. La donna, con questo gesto, ha voluto ribadire la sua gratitudine al fedele amico a 4 zampe.

Esemplare di barboncino (foto: sxc.hu)

Esemplare di barboncino (foto: sxc.hu)

Non è il primo caso in cui un ricco possidente decide di lasciare il proprio patrimonio in eredità all’animale di casa, tanto che sono state istituite addirittura figure professionali specializzate: i consulenti per testamenti pro animali.
I numeri dei sondaggi sui proprietari di animali domestici parlano chiaro: chi ha un animale è molto spesso propenso a garantirgli un futuro, anche lasciando a cane e gatto delle quote di patrimonio in eredità…

L’ultima protagonista si chiama Nicolina, ha 84 anni, è originaria di Tagliacozzo (L’Aquila) ma vive a Caserta con una figlia, dei nipoti e il suo amato cagnolino. Nicolina è diventata famosa per aver destinato un patrimonio milionario, costituito da beni mobili e immobili, al suo adorato amico a 4 zampe, un barboncino di nome Chicco.

L’anziana signora, consultato un avvocato ed un notaio, ha infatti disposto che il suo patrimonio venga destinato all’animale. Tuttavia, poiché in Italia un lascito diretto al solo animale sarebbe nullo, Nicolina si è avvalsa di uno “stratagemma legale” ed ha nominato un erede responsabile di provvedere alla cura ed alla tutela del suo amato animale domestico.

Marina Naddeo
Redazione PetPassion.TV