21 giugno 2011

categoria: Informazioni utili

pubblicato da: Redazione PetPassion

Gli animali hanno bisogno di essere tutelati, per questo motivo nasce lo sportello per difenderli. Il 18 giugno è stato inaugurato a Pescara il primo sportello abruzzese di tutela legale contro gli abusi e i maltrattamenti sugli animali grazie all’impegno dell’associazione Codici. Domenico Pettinari, segretario provinciale di Codici, ha affermato: “l’attività è partita ufficialmente lo […]

cane tristeGli animali hanno bisogno di essere tutelati, per questo motivo nasce lo sportello per difenderli.


Il 18 giugno è stato inaugurato a Pescara il primo sportello abruzzese di tutela legale contro gli abusi e i maltrattamenti sugli animali grazie all’impegno dell’associazione Codici. Domenico Pettinari, segretario provinciale di Codici, ha affermato: “l’attività è partita ufficialmente lo scorso mese di maggio ma sono ormai mesi che la nostra associazione ha iniziato ad occuparsi di maltrattamenti sugli animali, randagismo, malasanità veterinaria e canili lager, denunciando inadempienze, abusi e cattiva gestione, da parte delle amministrazioni comunali, dei fondi destinati a contrastare questi fenomeni che negli ultimi anni sono notevolmente aumentati. I primi risultati raggiunti sono soddisfacenti, e nonostante alcune minacce ricevute, segno evidente che dietro il fenomeno della tratta dei cani si celano interessi economici criminali non di poco conto – ha aggiunto Pettinari – andremo avanti senza abbassare la guardia. Questa la motivazione principale che ha portato alla creazione di questo sportello ad hoc che speriamo di estendere a breve anche nelle altre province della Regione”. Anche se lo sportello si trova a Pescara gli organizzatori sono disponibili ad offrire consulenza a chiunque nella regione ha bisogno di assistenza. Tutta la cittadinanza è invitata a segnalare casi di violenza a danno degli animali randagi,  perchè sono le prime vittime di abusi visto che non hanno nessuno che si prende cura di loro. Silvia Chiavaroli, responsabile legale dello sportello, già a fine maggio ha depositato la prima denuncia verso una stalla abusiva in zona Colle Pizzuto dove sono stati trovati sei cavalli e tre cani in condizioni igienico-sanitarie precarie e, inoltre, a ridosso di una discarica.
A L’Aquila è stata invece presentata una denuncia nei confronti di un noto professionista che avrebbe investito un cane, passando poi di nuovo sull’animale alcune ore dopo. L’episodio sarebbe avvenuto dinanzi a diversi testimoni che si sono poi rivolti a Codici.

Maria Pezzillo

Redazione Petpassion.tv

press@petpassion.tv