16 luglio 2018

pubblicato da: Redazione PetPassion

Anche i cani possono soffrire di allergie e intolleranze alimentari.

Capita spesso di avere cani che soffrono di intolleranze o allergie alimentari. Ecco quali sono i principali sintomi e segni clinici da tenere sotto controllo.

 

Intolleranze alimentari e allergie sono abbastanza comuni anche nei cani. Sintomi di cattiva digestione nel cane devono sempre farci sospettare la presenza di qualche intolleranza o allergia, così come la dermatite nel cane, che fra le innumerevoli cause potrebbe avere anche una forma di intolleranza e allergia.

Se notate questi sintomi nei vostri amici a quattro zampe, il consiglio è quello di contattare il vostro veterinario in modo da capire quale sia l’alimento colpevole e impostare una terapia.

 

Intolleranze alimentari dei cani: le più frequenti e i sintomi

Con il termine di intolleranza alimentare solitamente si intende una reazione avversa dell’organismo del cane nei confronti di determinati cibi. A differenza dell’allergia alimentare, nell’intolleranza non si ha coinvolgimento del sistema immunitario. Spesso, invece, queste patologie sono provocate da carenze enzimatiche. Altra differenza è che nell’intolleranza alimentare, spesso la gravità dei sintomi è basata sulla quantità ingerita di cibo a cui si è sensibili. Per le allergie alimentari, invece, bastano anche piccole dosi di allergeni per scatenare i sintomi.

Fra le più comuni intolleranze alimentari nei cani troviamo:

  • latte: il problema è il lattosio. Spesso i cani non hanno i necessari enzimi per digerire il latte e i latticini;
  • glutine: capita più raramente nei cani, ma talvolta si hanno cani che sembrano soffrire di forme assai simili alla celiachia umana.

 

I sintomi delle intolleranze alimentari, spesso, sono simili a quelli delle allergie e possono manifestarsi a carico di diversi organi:

  • pelle: dermatite con prurito, eritema diffuso in tutto il corpo, anche nell’orecchio;
  • stomaco e intestino: vomito, diarrea, meteorismo;
  • apparato respiratorio: rinite, asma, tosse;
  • occhi: congiuntivite, scolo oculare.

 

Bisogna dire che la maggior parte delle volte si vedono più sintomi legati all’apparato gastroenterico e alla cute rispetto alle forme respiratorie, più tipiche del gatto.

 

Allergie alimentari nel cane: le più comuni e sintomi

Nel caso delle allergie alimentari, abbiamo il coinvolgimento di un sistema immunitario iper reattivo che tende a reagire in maniera abnorme ed esagerata a determinati stimoli provocati dagli allergeni. Anche i sintomi di allergia nel cane possono colpire diversi organi:

  • pelle: dermatite con prurito (e relativo aumentato nervosismo), eritema diffuso in tutto il corpo, anche nell’orecchio (otite), alopecia;
  • stomaco e intestino: vomito, diarrea, meteorismo, colite, maldigestione, malassorbimento e stipsi;
  • apparato respiratorio: rinite, starnuti, asma, tosse;
  • occhi: congiuntivite, scolo oculare

 

Nel caso di allergie alimentari, raramente nei cani si vedono forme di shock anafilattico, solitamente quello è legato a forme di allergia derivanti da punture di insetti o farmaci. Per quanto riguarda gli allergeni, invece, il cane potrebbe essere allergico a:

  • determinate proteine alimentari;
  • additivi utilizzati per la conservazione dei cibi.

Per un approccio corretto all’alimentazione
Per una corretta educazione e una sana crescita del cucciolo, è necessario rispettare alcune regole base nella gestione dei pasti. Le regole fondamentali da seguire sono tre…

 

CREDITS:

Immagine di copertina: Shutterstock
Approfondimento: Purina Proplan